/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 14 febbraio 2017, 12:30

Finale Ligure: la Consulta del Volontariato raccoglie aiuti per aziende agricole terremotate

Con il ricavato dei versamenti sul conto corrente verranno acquistati carichi di foraggio per due allevatori di ovini e cavalli in grave difficoltà

Finale Ligure: la Consulta del Volontariato raccoglie aiuti per aziende agricole terremotate

A Finale Ligure la Consulta del Volontariato lancia un nuovo appello, e sicuramente anche questa volta la risposta della popolazione non si farà attendere. Spiega la Consulta: “Come Consulta del Volontariato del Comune di Finale Ligure abbiamo riattivato il nostro numero di conto corrente dedicato per acquistare un carico di foraggio disidratato, trasportato da un bilico da 250 quintali e da 18 metri di lunghezza.

Questo carico andrà a due agricoltori delle zone terremotate dell’Italia Centrale con vere e provate esigenze urgenti: uno alleva ovini ed un altro cavalli e, purtroppo, in questo momento entrambi gli allevamenti si trovano in una brutta situazione. Lo scarico avverrà nella stalla del primo allevatore perché è quello che ha più spazio disponibile per le manovre del camion. La referente in zona dell'operazione sarà Valeria Jucci, che abita a Norcia. Tutta l'operazione sarà coordinata dalla Consulta del Volontariato finalese, in collaborazione con il dottor Moreno Battaglia, da sempre nostro referente in quelle zone, con Valeria Jucci e con alcuni volontari di Finale Emilia”.

Prosegue nel suo appello la Consulta: “Siamo riusciti in tempi record a recuperare un camion e un'azienda emiliana che ci fornirà del foraggio disidratato di prima qualità. Aspettano il nostro bonifico. A chi vorrà contribuire chiediamo di riportare la dicitura "Acquisto foraggio per bestiame zone terremotate" come causale per il versamento”.

Dichiara Emanuele Gerardi, presidente della Consulta per il Volontariato di Finale Ligure: “Dobbiamo dire un sincero grazie a Maurizio Amico, presidente della sezione finalese ‘Daniele Ghione’ dell’Associazione Nazionale Carabinieri, che aveva già esperienza in merito e ci ha aiutato a svolgere tutto nel modo più rapido possibile. Maurizio Amico ci ha messo in contatto con Stefano Piccioli, il quale a sua volta ha consentito la collaborazione con la ditta L’Erba del Persico, che ci ha messo a disposizione questo bilico da 18 metri e da 250 quintali”.

Prosegue Gerardi: “I nostri ringraziamenti vanno anche all’amministrazione comunale, per l’attiva e costante collaborazione, e a tutta la popolazione finalese che crede in noi e ci sostiene”.

A. Sg.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium