/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 15 febbraio 2017, 14:00

"Non ci sono più scuse per ingombrare Savona", stretta da Comune e ATA contro i furbetti dei rifiuti ingombranti

Avviata la campagna di sensibilizzazione per informare i cittadini sulle modalità di conferimento dei rifiuti ingombranti. Guerra anche nei confronti dei furbetti dei rifiuti dei Comuni vicini che vengono a buttare i sacchetti della spazzatura nel capoluogo

Comune di Savona e ATA lo avevano annunciato: sarà "tolleranza zero" per i furbetti che lasciano rifiuti ingombranti per le strade della città e nei pressi dei cassonetti. E' stata avviata infatti una campagna di sensibilizzazione per informare i cittadini sulle modalità di conferimento dei rifiuti ingombranti e sugli orari, e da questo momento "non ci saranno più scuse per ingombrare Savona", come recita la campagna.

Ma come sbarazzarsi correttamente dei rifiuti ingombranti? A Savona esistono quattro diverse modalità:

i privati possono consegnare gratuitamente i rifiuti ingombranti presso l’impianto di via Caravaggio da lunedì a venerdì dalle 8:30 alle 10:00 e dalle 14:30 alle 17:00, il sabato mattina dalle 8:30 alle 12:00 o presso la stazione ecologica mobile, costituita da un mezzo appositamente attrezzato e facilmente identificabile, con cartellonistica dedicata, che sosterà alternativamente in punti fissi situati in diverse zone della città, secondo un calendario dettagliato. 

Si individuano nove punti di raccolta, di cui due serviti con frequenza settimanale e sette con frequenza quindicinale.
 Ecco il calendario e i luoghi dei punti di raccolta:

Piazza Duomo
tutti i martedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00

Piazza Diaz, lato Teatro
tutti i venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00

Via Verdi, giardini
il 2° e 4° mercoledì del mese dalle ore 10,00 alle ore 12,00

Via Genova, c/o area lavaggio autovetture
il 2° e 4° giovedì del mese dalle ore 10,00 alle ore 12,00

Lavagnola, c/o sede Circoscrizione
il 1° e 3° mercoledì del mese dalle ore 10,00 alle ore 12,00

Piazza A. Moro, c/o Poste
il 1° e 3° giovedì del mese dalle ore 10,00 alle ore 12,00

Incrocio tra Corso Vittorio Veneto e Via Cimarosa
il 2° e 4° giovedì del mese dalle 13:00 alle 15:00


Santuario, fermata autobus del cimitero
il 1° e 3° mercoledì del mese dalle 13:00 alle 15:00 
Via alla Rocca, c/o Chiesa dei Leoni
il 2° e 4° martedì del mese dalle 13:00 alle 15:00.

I rifiuti ingombranti possono inoltre essere ritirati direttamente al domicilio del cittadino, ma tale servizio è a pagamento: per prenotazioni e appuntamenti è necessario recarsi allo sportello di Piazza del Popolo dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 12:30.

Inoltre, limitatamente ai RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), i rivenditori hanno l'obbligo di ritirare gratuitamente presso il punto vendita ogni elettrodomestico usato all’atto dell’acquisto di una analoga apparecchiatura nuova. Per informazioni è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:30, il numero verde 800-453562 ed è scaricabile qui il prospetto aggiornato di tutte le modalità di conferimento.

 

Il Comune di Savona ha deciso inoltre di fare la guerra ai furbetti dei rifiuti dei Comuni vicini (Albissola, Quiliano) che vengono a buttare i sacchetti della spazzatura nel capoluogo: scatteranno così controlli più severi da parte della polizia municipale e di dell’Ata, con multe dai 25 ai 500 euro.

Debora Geido

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore