/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | mercoledì 15 febbraio 2017, 14:30

“Trame”, mostra di Marilisa Parodi, a Toirano

L’inaugurazione avverrà il 19 febbraio alle ore 16 presso la biblioteca “B.E. Maineri”

“Trame”, mostra di Marilisa Parodi, a Toirano

Si terrà dal 19 febbraio al 12 marzo presso la biblioteca civica “Baccio Emanuele Maineri” di Toirano la mostra intitolata “Trame – Evoluzioni sul filo”, personale di Marilisa Parodi. L’inaugurazione si terrà domenica 19 febbraio, alle ore 16, presso la sede della biblioteca (via Parodi 31, 1° piano).

Si tratta della quinta mostra d’arte organizzata dalla biblioteca nell’ambito del calendario di appuntamenti per la stagione autunno-inverno 2016-2017, dopo quelle di Virginio Bottaro, Luca Del Sordo, Giannina Caffa e il tradizionale itinerario dei presepi. Oltre alle arti figurative, il ricco programma della biblioteca ha recentemente ospitato anche una conferenza del fotografo e naturalista Carlo Lovisolo, con proiezioni dei suoi scatti, e diverse presentazioni di libri di scrittori locali, da Marinella Fanesi a Pupi Bracali.

A proposito di “Trame”, spiega l’artista: “Questa piccola esposizione propone il percorso artistico che ho sviluppato nel corso degli anni nel mio laboratorio “Elementerre” a Finalborgo. Partendo dalla lavorazione del macramè, che nella tradizione ligure guarniva gli arredi di casa (saranno presenti alcuni lavori dell'epoca), si snoda un percorso che vede questa antica tecnica reinterpretata e protagonista nel gioiello contemporaneo”.

Prosegue Marilisa Parodi: “Il macramè è sempre alla base dei miei lavori, anche se lascia presto le forme tradizionali per un intreccio più libero e creativo, per dare forma a monili esclusivi: pezzi unici e piccole collezioni, dal semplice orecchino a vere e proprie collane scultura. Come si può vedere in diversi scatti e in alcuni pezzi esposti, ogni anno nasce una nuova collezione guidata da nuove ispirazioni o nuovi materiali che spesso raccolgo personalmente o acquisto nei piccoli mercatini dell'antiquariato, a volte sono scarti industriali o di altri artigiani, a volte preziosi cristalli naturali.

L'ultima collezione proposta si chiama “Trame” perchè unisce le trame del macramè, le trame del tessuto e le trame dei libri: infatti ogni pezzo custodisce qualche parola tratta da una frase di un libro. Il percorso si conclude con alcune sculture in fiber art, opere di quest'ultimo anno, e ho scelto di presentare quelle che hanno un legame con i libri... Un modo per ringraziare la biblioteca di Toirano per l'ospitalità”.

A. Sg.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore