/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | martedì 14 marzo 2017, 15:16

Riprendono i lavori per l'Aurelia bis ad Albisola Superiore

Mentre la "Talpa" procede con gli scavi, sono stati realizzati anche degli interventi per mitigare il problema delle polveri

immagine di repertorio

immagine di repertorio

E' ripresa come previsto l'attività di scavo dell'Aurelia Bis da parte della "Talpa" BTM. Lo comunica su Facebook il sindaco di Albisola Superiore Franco Orsi. “Ieri mattina sono riapparsi i cumuli di terra scavata nelle aree dove erano stati sgombrati anche se, almeno per ora, le altezze e le quantità non sono quelle che avevamo subito nel mese di febbraio. Sono stati realizzati alcuni interventi di mitigazione del problema polveri che sembrano funzionare: la barriera che è stata eretta a protezione del condominio rosso di via grana produce un miglioramento abbastanza significativo e pochi minuti fa, nonostante il vento, nel parcheggio e nei giardini privati di quel condominio la situazione sembrava accettabile.

Funziona l'impianto di lavaggio ruote dei camion posto all'uscita dell'area di poggio azzurro anche se di polvere sul terreno nell'area dell'incrocio ce n'é sempre in parte portata (comunque) dalle ruote e in parte suppongo sempre provocata dalle terre abbancate a Poggio azzurro (che sono cresciute sensibilmente rispetto alla scorsa settimana) e dalla loro movimentazione”.

“Entro il 31 marzo dovranno essere eseguiti altri interventi dai quali ci attendiamo un ulteriore miglioramento: saranno posizionate barriere anti-rumore e anti-polvere nella zona dell'incrocio tra ponte Pertini e via Saettone e la strada verrà di nuovo riparata e asfaltata così da eliminare i buchi e avvallamenti che oltre a produrre pozzanghere e ad ostacolare la pulizia rendono più rumoroso il transito dei camion”.

“Siamo sempre alle prese con il nostro problematico cantiere che tanti disagi ha prodotto alla città e dal quale ci attendiamo un contributo significativo al miglioramento della viabilità cittadina e, quindi, alla nostra qualità urbana perché questo sarà il risultato della costruzione dell'Aurelia bis. Quando vedo la talpa e le attività di scavo che procedono alla velocità di ieri mattina, come credo capiti a molti, sono preso da due riflessioni contrastanti: l'aumento della velocità di scavo genera aumento di problemi (indipendentemente dagli interventi di mitigazione), ma più procedono in fretta queste attività e prima finiranno annullando i problemi che la città subisce! Spero che la situazione non peggiori e che non ci troveremo più a patire ciò che a febbraio abbiamo patito (nel caso si imporrà una riduzione delle attività o un loro fermo) e che quindi si possa realizzare l'obbiettivo di veder terminare lo scavo, i cumuli e le centinaia di camion entro il dicembre di quest'anno e magari qualche settimana prima. Con la fine dello scavo delle gallerie il cantiere non sarà ancora finito ma certo la città non subirà i disagi che ha patito negli ultimi due anni e che sono cresciuti con l'aumento della velocità di scavo”, conclude il sindaco Orsi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore