/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | martedì 21 marzo 2017, 16:04

A Cisano sul Neva la tela della "Madonna del Santissimo Suffragio e le anime del Purgatorio" torna a risplendere

Presentazione dei lavori di restauro compiuti sulla tela seicentesca

Domenica 26 marzo 2017 la tela restaurata raffigurante la "Madonna del Santissimo Suffragio e le anime del Purgatorio" verrà  presentata al pubblico in tutta la sua bellezza all'interno della Parrocchia di Santa Maria Maddalena di Cisano sul Neva.

La seicentesca tela, di autore ignoto, raffigurante la Madonna del Santissimo Suffragio che accoglie le suppliche in favore delle sottostanti Anime purganti per intercessione di due Santi (un Martire e San Biagio), ornava l' altare della Cappella del Santo Sepolcro nella Chiesa di Santa Maria Maddalena.

Nel corso della prima metà del Novecento la tela subì un grave danno in occasione di uno degli annuali spostamenti in vista  delle funzioni della Settimana Santa. Persa negli anni 50 del 900 e in seguito ritrovata dall’arciprete Don Cosimo Quaranta nella cassa dell’organo dove era stata maldestramente ripiegata,  l'antica tela è stata restaurata grazie al nuovo arciprete Don Edmondo Bianco,

Nel mese di mese di febbraio di quest'anno, terminato il restauro, l’attuale arciprete Don Cosimo Quaranta ha provveduto a recuperarla.

 

Il restauro è stato condotto dalla docente restauratore dott.ssa Giovanna Scicolone, concordato con la Diocesi di Albenga,  dall'Enaip Lombardia, la scuola regionale per la Valorizzazione dei Beni  Culturali e diretto dal Dott. Franco Boggero della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città di Genova e le Province di Imperia, La Spezia, Savona.

Sono stati coinvolti nel processo di restauro dell’opera gli studenti di diversi trienni dei Corsi abilitanti per Tecnico del restauro di Beni culturali indirizzo dipinti e completato dagli studenti del percorso quinquennale per Restauratore di beni culturali PFP2, nella terza annualità dedicata ai dipinti su tela antichi.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore