/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 22 marzo 2017, 15:00

TPL: Taglio delle linee e aumenti tariffari, scontro tra azienda e sindacati: si va verso un nuovo sciopero

Nel nuovo piano illustrato ieri emerge che l'azienda prevede di fare un ulteriore taglio alle linee di 700 mila chilometri

TPL: Taglio delle linee e aumenti tariffari, scontro tra azienda e sindacati: si va verso un nuovo sciopero

Si preparano ad un nuovo sciopero i sindacati dopo l’incontro che si è svolto ieri all’Unione Industriali di Savona con TPL. 

Ci sono dei cambiamenti infatti per il nuovo piano TPL per garantire liquidità all’azienda: rispetto a quello approvato dai soci e dai sindacati che prevedeva l’aumento di 3 euro degli abbonamenti e di 20 centesimi sui biglietti (costo 1,50 euro) a partire dal 3 aprile, e il taglio di circa 180 mila chilometri di linee, nel nuovo piano illustrato ieri emerge che TPL prevede di fare un ulteriore taglio alle linee di 700 mila chilometri. Inoltre saranno ridotte le assunzioni e una decina di lavoratori non saranno sostituiti. Così ieri le associazioni sindacali si sono rifiutate di firmare la proroga del cosiddetto "fondino", il fondo regionale per il prepensionamento.

“Non eravamo nelle condizioni di firmare la proroga di due mesi del fondino per i prepensionamenti in scadenza il 30 aprile – afferma Mauro Ciravegna della Funzione Pubblica CGIL - Con gli annunciati aumenti e il taglio di 180 mila chilometri non credevamo l’azienda potesse andare oltre: la notizia del taglio di 700 mila chilometri a partire dal prossimo 27 marzo ci preoccupa molto. Ovviamente abbiamo avviato le pratiche per un nuovo sciopero”.

La discussione continuerà martedì prossimo, giorno in cui è stata convocata dell’assemblea dei soci.

Debora Geido

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore