/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | mercoledì 22 marzo 2017, 08:53

Al San Paolo di Savona una conferenza sul trattamento della malattia di Parkinson in fase avanzata

Sabato 25 marzo presso l'Aula Magna del nosocomio

Al San Paolo di Savona una conferenza sul trattamento della malattia di Parkinson in fase avanzata

Sabato 25 marzo si terrà, nell'Aula Magna dell’Ospedale S. Paolo di Savona, una Conferenza sul trattamento della malattia di Parkinson in fase avanzata organizzata dall’ Associazione Ligure Parkinson (ALP).

“La Malattia di Parkinson è la seconda patologia neurodegenerativa più frequente dopo la Malattia di Alzheimer, caratterizzata dalla progressiva perdita di neuroni dopaminergici con progressiva difficoltà nel controllo dei movimenti e dell’equilibrio” ci spiega il Dott. Bandini, Direttore della S.C. Neurologia del S. Paolo e promotore dell’iniziativa.

La malattia si manifesta in tutto il mondo in entrambi in sessi, con lieve prevalenza nel sesso maschile, con età media di esordio intorno ai 60 anni. In circa il 5% dei pazienti l’esordio è più precoce, dai 20 ai 45 anni. La prevalenza media della malattia è stimata pari all’1% circa nei soggetti superiori ai 65 anni. L’incidenza è di circa 15-20 nuovi casi per 100.000 abitanti/anno. Trasferendo i dati alla Regione Liguria (popolazione residente 1.572.00 abitanti circa di cui 398.000 circa superiore ai 65 anni), si evince una prevalenza stimata di oltre 5000 pazienti. Si prevede che la prevalenza della malattia, a livello mondiale, aumenterà di circa tre volte nei prossimi trent’anni, a causa dell’invecchiamento della popolazione generale. Con l’avanzare della malattia il trattamento farmacologico può non essere più in grado di controllare adeguatamente il quadro clinico, che si fa via via sempre più complesso, interferendo notevolmente con la qualità di vita dei pazienti e dei caregiver: In questa fase può essere necessario ricorrere a procedure terapeutiche invasive.

L’ALP nasce con l’obiettivo principale di fornire supporto, informazioni e sostegno a tutti coloro che vengono colpiti da questa malattia e non solo: familiari, amici, caregiver e tutti coloro che devono affrontare quotidianamente i problemi legati alla gestione di questa difficile malattia.

Ogni anno l’Associazione organizza incontri di approfondimento prevalentemente a carattere medico scientifico sulla malattia, ma che vuole essere anche un momento di confronto sui risultati raggiunti e di condivisione sugli obiettivi futuri.

“L’Associazione nel corso del 2016 ha iniziato ad essere concretamente un luogo di incontro e di vita collettiva e sociale, di autosostegno e partecipazione attiva al vissuto quotidiano di molti pazienti parkinsoniani. Le iniziative messe in atto sul piano dell’informazione scientifica in merito alla malattia, della socializzazione e delle attività fisiche e manuali, hanno portato beneficio psicofisico, una nuova serenità e uno spirito positivo ai partecipanti, ridando forza ed energia nuova nella dura lotta al Parkinson.”- spiega Alessandro Ferretti, Presidente regionale ALP.

“Vogliamo proseguire e migliorare il nostro lavoro su questi obiettivi, ma per farlo abbiamo bisogno di essere in tanti per rafforzare le iniziative e diventare interlocutori credibili verso le Istituzioni. L’Associazione Ligure Parkinson opera sul territorio regionale tramite due strutture, una a Genova-Quinto e una ad Arenzano; un obiettivo organizzativo ed associativo è sicuramente quello di arrivare nel prossimo futuro alla costituzione di una sezione autonoma a Savona. Per tal ragione quest’anno abbiamo avuto il piacere di organizzare il nostro Convegno annuale in questa città.”

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore