/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 28 marzo 2017, 15:15

Il “Castelletto” di Finale riconfermato tra i migliori stabilimenti balneari d’Italia

La rivista di categoria “Spiagge d’Italia” assegna il suo “Oscar” per il secondo anno di fila. E la struttura compie i suoi primi 40 anni di storia

Il “Castelletto” di Finale riconfermato tra i migliori stabilimenti balneari d’Italia

Ancora una volta Finale Ligure si impone come eccellenza nazionale nel campo del turismo e dell’enogastronomia. A distinguersi sono i Bagni Castelletto (nell’ultimo tratto di passeggiata verso Levante, in concomitanza con la nuova rotonda), che per il secondo anno di fila prendono “L’Oscar per il turismo” assegnato da “Spiagge d’Italia”, rivista professionale di settore.

In particolare su “Spiagge d’Italia” si parla espressamente di “Oscar per la destagionalizzazione”, con una motivazione che spiega: “A dimostrazione che si può evolvere senza necessariamente rivoluzionare la propria identità”. Il premio è stato assegnato sostanzialmente grazie a due idee: la prima è una vera e propria “diga” (non di sabbia cedevole, ma al contrario solida e compatta) che nelle stagioni non balneari ha il duplice scopo di riparare l’intera struttura dalle mareggiate ma anche, in caso di bel tempo, di essere “arredata” con tavoli e ombrelloni, offrendo ai visitatori una vista mozzafiato, mentre in estate “sparisce” restituendo ai turisti la spiaggia; la seconda è un menù basato su prodotti tipici del territorio e su una cucina moderna che vede i piatti della tradizione rivisitati con personalità.

Spiega Roberto Rossi, dei Bagni Castelletto: “Oggi mare non significa solo estate. Abbiamo la fortuna di avere un clima che diventa sempre più mite e favorevole anche in inverno… Quante volte ho visto con i miei occhi i turisti mangiare in maniche di camicia nelle giornate più miti di dicembre! Per ottenere questi risultati servono un lavoro costante, che guardi alla passione prima ancora che agli utili, e un sincero amore per il territorio. Noi personalmente incontriamo e selezioniamo i fornitori che ci danno dal pesce fresco, all’olio DOP, al basilico, fino ad arrivare agli asparagi, ai carciofi e alle acciughe sotto sale. Perché oggi il segreto per destagionalizzare è costruire un solido binomio tra costa ed entroterra. Non esiste più il turista che arriva con il panino e si fa mezza giornata di spiaggia: oggi le aspettative sono alte, si vuole un’offerta di territorio completa, anche enogastronomica”.

Il premio da “Spiagge d’Italia”, inoltre, arriva in concomitanza con il 40° compleanno dei Castelletto: quattro decadi vissute con lo stesso entusiasmo e la stessa passione dalla famiglia Rossi, papà Pietro e mamma Fernanda, oggi affiancati dai figli Roberto e Vincenzo. E non è il solo premio: anche la Camera di Commercio di Savona ha consegnato ai Castelletto la sua targa Qualità denominata “Ospitalità Italiana”.

Ma a proposito di Camera di Commercio, ci annuncia ancora Roberto Rossi: “Parteciperemo al programma Liguria Gourmet, varato proprio dalla Camera di Commercio, che punta a creare un solido circuito di promozione delle aziende e delle tipicità del territorio, dalle spiagge ai fiori, dai vini agli aromi, per una valorizzazione della nostra Liguria a 360 gradi”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium