/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 28 marzo 2017, 17:30

Le tre pregiudiziali non bloccano il bilancio di previsione ad Alassio, Galtieri: "Che gli atti vengano trasmessi in procura"

I punti sollevati dalla minoranza su servizio idrico alla Piaggio, Hotel "Al Sole" e Grand Hotel non hanno fermato l'iter di approvazione del bilancio

Le tre pregiudiziali non bloccano il bilancio di previsione ad Alassio, Galtieri: "Che gli atti vengano trasmessi in procura"

Tre pregiudiziali al Bilancio di previsione del comune di Alassio che non hanno però impedito, nonostante l'acceso dibattito, la sua approvazione. Diverse le questioni sollevate, però dalla minoranza che, per motivi diversi, ha chiesto a gran voce che lo stesso fosse rivisto perchè non basato su parametri di veridicità.

La prima questione pregiudiziale è stata presentata dal consigliere Invernizzi ed era relativa alla vicenda della fornitura del servizio idrico alla Piaggio di Villanova d'Albenga servita da Ilce invece che da Sca (vedi articolo).

In base a questa pregiudiziale Invernizzi lamentando un mancato introito da parte di Sca afferma che il Bilancio non risulterebbe corrispondente ai parametri della veridicità.

Pregiudiziale non accolta dalla maggioranza

Altra pregiudiziale quella presentata dal consigliere Galtieri in merito alla questione "Hotel al Sole" di Alassio (vedi articolo) .

In particolare afferma il consigliere Galtieri: "A causa di quanto emerso nello scorso consiglio comunale vogliamo evidenziare come le risposte del sindaco siano state del tutto lacunose e come non siano state supportate da alcun documento(in particolare mancherebbe la presentazione della licenza di affittacamerte). Tale questione potrebbe comportare un danno economico per l'Ente dato anche dal mancato recepimento degli oneri di trasformazione".

C'è di più, infatti Galtieri chiede inoltre al Segretario comunale di trasmettere gli atti alla Procura della Repubblica per il comportamento del Sindaco ed in particolare:

1) per l'inosservanza dell'art. 29 del Regolamento comunale visto il suo grado di parentela (in particolare ci si riferisce al grado di parentela tra la moglie del Sindaco Canepa con il vicesindaco Zioni la cui famiglia è proprietaria dell'hotel in questione).

2) in conseguenza della violazione del dovere di astensione del Sindaco e delle sue risposte lacunose e non documentalmente provate

3) inoltre le dichiarazioni risultano essere in contrasto con quanto dichiarato dall'ufficio comunale di cui Canepa sarebbe legale rappresentante

4) ciò potrebbe determinare un possibile vantaggio patrimoniale personale.

Anche questa pregiudiziale non è stata accolta.

La terza pregiudiziale ha riguardato la vicenda del Grand Hotel di Alassio e delle numerose vertenze che il comune si Alassio ha in corso.

Spiega la Olivieri: "Vorremmo sapere se il comune non è a rischio default a causa delle numerose vertenze che rischiano di vedere la condanna del comune di Alassio"

Anche questa pregiudiziale non è stata approvata ed è stata quindi respinta.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium