/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 19 aprile 2017, 11:00

I pendolari chiedono più sicurezza sui treni: "Certi personaggi devono essere fermati prima di salire sui convogli"

Dopo l'episodio di Pasqua, la nostra redazione ha ascoltato alcuni viaggiatori. Valeria: "Stazione come dormitorio pubblico"; Lara: "Sconsiglio ad ogni donna di viaggiare sola dopo certi orari". La richiesta unanime: "Più sicurezza sui treni e nelle stazioni"

La notizia del gruppo di ragazzini che ha determinato disagi sul treno Torino- Ventimiglia durante il giorno di Pasqua serpeggia e scatena le reazioni di passeggeri e mondo politico.

Se gli Assessori Regionali Viale e Berrino affermano: “È necessario che il governo intervenga con urgenza sull'intero sistema di sicurezza sui treni, da implementare in modo significativo dopo lo smantellamento, negli ultimi anni, di molti posti della Polizia ferroviaria che garantivano un più capillare presidio delle stazioni e sulle tratte ferroviarie” (vedi articolo ARTICOLO) oggi le reazioni dei pendolari non si fanno attendere sia in stazione che sui gruppi social sui quali ci si scambia opinioni, pareri ed informazioni.

La richiesta pressoché unanime è quella di una maggiore sicurezza nelle stazioni e a bordo dei treni con presidi da parte delle Forze dell'Ordine, videosorveglianza e personale di Trenitalia preposto alla vigilanza e assistenza dei passeggeri.

“Dovevano essere fermati alla partenza certi personaggi - afferma una pendolare esasperata. Valeria studentessa che prende il treno verso Genova da Albenga racconta - Prendo il treno da che ero ragazzina, prima per andare al Liceo a Savona poi per l'università. Ho assistito ad un progressivo peggioramento della situazione. Al mattino in stazione ad Albenga è quasi impossibile respirare perchè probabilmente nella notte la stazione viene usata come dormitorio e come orinatoio pubblico.”

Racconta Lara: “Io non prenderei mai un treno da sola la sera tardi. Ho già paura quando capita di arrivare con il treno intorno alle 20,00. Sconsiglio a chiunque, specie se donna, a viaggiare sola. L'episodio avvenuto a Pasqua è stato il culmine, spiega, ma di scippi, vandalismo o di persone che importunano specie le donne, viaggiando, ne ho sentiti a bizzeffe”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore