/ Cronaca

Cronaca | mercoledì 19 aprile 2017, 19:15

Varazze, come difendersi dalle truffe: consigli utili dal comando provinciale dei carabinieri

Il tenente colonnello Ciuffolini nel Palazzo Beato Jacopo di Varazze questo pomeriggio ha esposto alcuni casi di truffe, coadiuvato dal sindaco Bozzano e dal presidente del Rotary Club Claudio Pesce

Questo pomeriggio nel Palazzo Beato Jacopo di Varazze si è svolta la conferenza su come difendersi dalle truffe dal titolo: "Per la vostra sicurezza chiamateci! Le regole d'oro per difendersi da furti e truffe", grazie ai consigli utili del Comando Provinciale dei Carabinieri di Savona. L'evento è stato presentato dal presidente del Rotary Club Varazze Riviera del Beigua Claudio Pesce in collaborazione con il Comune varazzino.

Il sindaco Alessandro Bozzano, in apertura di conferenza, si è soffermato sull'importanza della comunicazione e del contatto tra le forze dell'ordine e l'aiuto fondamentale dei cittadini: "Credo che questo sia un appuntamento importantissimo, la polizia municipale e i carabinieri svolgono un grande servizio che a volte è considerato sottotono, il presidio del territorio è fondamentale, ci troviamo purtroppo a doverci confrontare con delle realtà che non avremmo mai immaginato di incontrare.

L'esigenza di una comunità - continua il sindaco - è quella di capire gli strumenti che permettano di garantire un servizio di sicurezza eccellente, i fondi destinati alla Polizia Municipale ne sono la prova, da non sottovalutare anche di cercare sempre di aver un ottimo rapporto di vicinato che aiuta a prevenire i furti. Con i gruppi su WhatsApp, grazie alle riunioni nelle frazioni, le istituzioni, siamo riusciti a far parlare i vicini di casa, uniti per combattere tutti questi problemi."

Il tenente colonnello e comandante del reparto operativo dei Carabinieri del comando provinciale di Savona Alessandro Ciuffolini ha esposto con una piacevole chiaccherata le esperienze vissute dando qualche consiglio per prevenire i furti nelle abitazioni, fornendo a chi ascolta piccoli indicazioni, consigli con fatti realmente accaduti, spiegando alcune dinamiche delle truffe. "Diffidate sempre dagli acquisti molto convenienti e dai guadagni facili: spesso di tratta di truffe o di merce rubata. Non date soldi a sconosciuti per risarcire incidenti stradali o per pagare la cauzione di un parente nei guai, alcuni si fingono vostri parenti per estorcervi denaro. Non firmate nulla che non vi sia chiaro e chiedete sempre consiglio a persone di fiducia più esperte di voi."

"Il 90% dei truffati, - prosegue il tenente colonnello - non è mai andato in nessun ufficio di Polizia a denunciare il fatto, il più delle volte per vergogna". Il colonnello ha concluso l'intervento ricordando di non abusare dei social network e di cercare di non reagire durante un tentativo di truffa o aggressione: "Niente vale di più della vostra vita."

Durante l'incontro è stato distribuito anche un pieghevole sul quale, oltre a essere riportati alcuni consigli utili poi riassunti dal tenente colonnello Ciuffolini, il suggerimento finale è uno solo: "In ogni caso in cui estranei si presentino alla tua abitazione telefona subito al 112 (Numero Unico di Emergenza). Questo è per noi molto importante, non temere di disturbarci."

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore