/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 21 aprile 2017, 15:57

Vasta operazione antidroga su tutto il territorio della Compagnia dei Carabinieri di Albenga

Tre pusher e un ladro in manette, perquisizioni, sequestri e controlli. Sequestrate 2 etti e mezzo di stupefacente di vario tipo e 1800 Euro guadagni delle attività illecite.

E’ scattata ieri sera una vasta operazione per il contrasto del crimine diffuso (ed in particolar modo dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti) messa in atto dai Carabinieri del Comando Compagnia di Albenga che attraverso le varie articolazioni dei militari appartenenti al Nucleo Operativo e Radiomobile, alle dipendente Stazione Carabinieri di Albenga, hanno messo in atto una serie di mirate perquisizioni personali, veicolari e domiciliari sull’intero territorio della Compagnia da Albenga. Sotto la lente di ingrandimento questa volta sono finite Finale Ligure, Pietra Ligure, Loano ed Albenga.

Alta l’attenzione su Albenga, dove ieri pomeriggio sono state messe in campo pattuglie a piedi nei vicoli del centro storico prevalentemente in borghese. Nel corso del servizio, nella rete dei controlli, è finito P. J. albanese pregiudicato, colpito da ordine di cattura emesso dall’Autorità Giudiziaria di Cuneo per un furto aggravato commesso nel cuneese nel 2015.

L’albanese, operaio e residente ad Albenga, era sottoposto agli arresti domiciliari nella città delle Torri. Durante tale regime cautelare, una pattuglia del Nucleo Radiomobile ingauno accertò una violazione degli obblighi immediatamente rapportata alla magistratura competente, decretandone la custodia in carcere. Al termine degli accertamenti il soggetto è stato associato al Carcere di Imperia.

Durante le operazioni di ieri sono stati fermati del Nucleo Operativo dei Carabinieri ingauni anche un giovane 36enne finalese P.A. , residente a Calice Ligure (SV), un 29enne albanese abitante a Loano (SV) entrambi pregiudicati, un 27enne albanese residente a Finale Ligure (SV), per loro si sono aperte le porte del carcere imperiese con l’accusa di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I pedinamenti dei militari del N.O.R. hanno infatti sufficienti elementi a loro carico per contestargli la flagranza nel reato, perché dalla perquisizione personale sono spuntante alcune dosi di cocaina pronte alla cessione. Un secondo finalese, 50enne verrà invece segnalato alla Prefettura di Savona quale assuntore di stupefacenti con le sanzioni amministrative conseguenti.


Una rapida ed intuitiva analisi info-operativa degli investigatori del N.O.R. ha poi consentito, ancora una volta, di localizzare tutte le abitazioni ed i veicoli in uso ai soggetti dichiarati in arresto.

Dalle loro abitazioni dislocate tra Finale, Pietra e Loano è spuntato ulteriore stupefacente per complessivi 2 etti e mezzo di hashish e altri ovuli di cocaina oltre a 1800 euro di provento ritenuto illecito.

Gli sviluppi investigativi ed i controlli a tappeto proseguiranno nei prossimi giorni.

 

RG

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore