/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | martedì 16 maggio 2017, 12:25

Operazione "Tender Meat": due commessi di una macelleria a capo di un giro di droga (FOTO e VIDEO)

Nell'indagine sono stati sequestrati circa 10 mila euro ritenuto provento di spaccio, quasi 4 etti di cocaina, un etto di marijuana e un'autovettura BMW 530

Operazione "Tender Meat": due commessi di una macelleria a capo di un giro di droga (FOTO e VIDEO)

Si ė conclusa l'operazione "Tender Meat", l'operazione antidroga così chiamata dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Albenga che da marzo a oggi, attraverso una rapidissima ed articolata attività di indagine ha consentito di effettuare arresti in flagranza di reato per detenzioni ai fini di spaccio per circa mezzo chilo di droga di vario tipo (prevalentemente cocaina, poca marijuana) accertati nella zona di Andora, Alassio, buona parte dell'imperiese e nei comuni di Finale Ligure e Loano. 

Questa volta a finire in manette sono due fornitori del versante alassino che avevano il compito di distribuire la sostanza ai dettaglianti operanti nei comuni limitrofi. Dedey Ereld, 28enne albanese residente e De Nicolo Volpe Maria Martina, 25enne di Laigueglia sono stati arrestati venerdì scorso, soci d'affari entrambi incensurati ma anche colleghi di lavoro in quanto commessi in un noto supermercato dell'alassino.

Ricostruita la rete dei dettaglianti e degli acquirenti sono stati individuati i fornitori e successivamente scoperto il loro covo, un garage di Laigueglia, nella disponibilità della pusher/commessa, in cui venivano confezionate le dosi. Ancora una volta è risultato il canale lombardo ad assicurare l'approvvigionamento di questi fornitori locali.

In seguito si è scoperto dell'attività lavorativa dei due che utilizzavano un linguaggio in codice per indicare i tagli delle cessioni di droga da effettuare, facendo riferimento ai pezzi di carne venduta: le bistecche fiorentine, la costina e il filetto andavano pertanto a sostituire le diverse grammature di cocaina, 20, 10 e 5 e così via.

Al termine "fattura" invece veniva indicato il saldo del debito contratto dal cliente.

Nell'indagine sono state documentate ben 400 cessioni della coppia e sono state sequestrati circa 10000 euro ritenuto provente di spaccio, quasi 4 etti di cocaina, 750g/1 etto di marijuana, un'autovettura BMW 530 di proprietà del socio albanese, utilizzata come "vettura di spaccio", al momento al vaglio degli inquirenti per la procedura di incameramento ai beni dello stato mediante confisca.

Nell'indagine sono state documentate ben 400 cessioni della coppia e sono state sequestrati circa 10000 euro ritenuto provente di spaccio, quasi 4 etti di cocaina, 750g/1 etto di marijuana, un'autovettura BMW 530 di proprietà del socio albanese, utilizzata come "vettura di spaccio", al momento al vaglio degli inquirenti per la procedura di incameramento ai beni dello stato mediante confisca.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore