/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | venerdì 26 maggio 2017, 18:30

Attesa per la visita di Papa Francesco a Genova, i Vescovi del Ponente: "Un dono"

Intervista ai Vescovi Suetta, Borghetti e Marino

Attesa per la visita di Papa Francesco a Genova, i Vescovi del Ponente: "Un dono"

La comunità cristiana di tutta la regione incontrerà il Pontefice, per una visita che arriva per la quarta volta nell’arco degli ultimi 32 anni. Il Papa, come si evince dal programma, incontrerà tutte le realtà ecclesiali per arrivare alla Santa Messa conclusiva con i fedeli, nell’aspetto più tipicamente pastorale e religioso. Come farà sempre incontrerà anche altri ambiti, che sono degni di attenzione privilegiata. Tra questi il mondo del lavoro che interessa Genova per il suo passato ma anche per la criticità contemporanea, anche nel resto della regione. Incontrerà anche i giovani e le persone più bisognose, in un appuntamento fissato alla Madonna della Guardia.

“E’ una grande grazia per Genova e per tutta la Liguria. Con i giovani – ha detto il Vescovo Suetta – c’è una prospettiva importante, per la preparazione al loro Sinodo, che verrà celebrato nell’ottobre 2018. Altrettanto significativo l’incontro con le persone più bisognose, sempre nel suo cuore ed importante per la missione della chiesa stessa”.

“La partecipazione è un po’ sacrificata – ha terminato Mons. Suetta - in quanto il sabato è giornata pre-festiva e molti parroci sono impegnati nella celebrazione delle Messe”. Dalla Diocesi di Ventimiglia-Sanremo partiranno domani alla volta di Genova ben 18 pullman e molte macchine private per assistere alla visita del Papa.

Afferma il Vescovo della diocesi di Albenga e Imperia Guglielmo Borghetti: “Saremo circa 650 persone tra laici e religiosi dei quali la maggioranza fedeli. Ci saranno anche i seminaristi della nostra Diocesi che, come tutti i seminaristi liguri, presenzieranno alla messa del papa.”

“Questo incontro fa parte delle visite pastorali che il Santo Padre fa in varie città, specie in Italia dove periodicamente vengono visitate piccole e grandi realtà. Sarà un momento di speranza evangelica, un incoraggiamento alla fede, alla carità, alla speranza, alla missione nel mondo di oggi. Viviamo questo momento come un bel dono che aiuterà ad andare avanti in una testimonianza precisa. Sarà senza dubbio anche un evento del popolo aggregato che potrà così esprimere bene la sua fede.”

Una attenzione particolare ai giovani al dialogo con loro così importante per Papa Francesco che Borghetti commenta: “Con Giovanni Paolo II è iniziato il fenomeno dei Papa Boys, anche Papa Francesco ha una grande capacità di “sintonizzarsi” con il mondo giovanile e lo fa sempre molto volentieri. Sicuramente questo incontro sarà per i giovani un momento molto forte”.

Dalla diocesi di Albenga-Imperia partiranno 7 bus e diverse auto private per un totale di circa 650 pellegrini, tra sacerdoti, religiosi e laici.

I parroci partiranno alle 6,30 dal Seminario vescovile di Albenga, mentre il gruppo di 50 ragazzi che parteciperanno all'incontro alla Madonna della Guardia si riuniranno alle 5,30 ad Imperia oppure alle 6 in piazza del Popolo ad Albenga.

Per quel che concerne i pullman dei fedeli è prevista la partenze alle 9,30 da Andora (fermata ponte sul Merula), alle 10 da Ceriale (semaforo Aurelia), alle 10,30 da Alassio (Sant'Ambrogio) e Villanova (distributore Erg), alle 11 da Albenga (Piazza del Popolo) e Loano (Hotel Turistico) e alle 11,20 da Pietra (stazione ferroviaria).

Afferma il Vescovo della diocesi di Savona -Noli Calogero Marino:"Partiranno tre pullman organizzati e saremo più di 600 della Diocesi di Savona, ma la cosa più bella e importante riguarda i 100 giovani savonesi che lo incontreranno alla Madonna della Guardia. L'incontro che avverrà alle ore 10 in San Lorenzo vedrà partecipare i nostri parroci che non potranno essere presenti alla messa della sera per la contemporaneità delle funzioni religiose locali".

"La giornata di domani esprime il desiderio di Papa Francesco di incontrare tutti i fedeli, lui le chiama le "periferie", in questi anni ha fatto visita a tante diocesi italiane, da Milano a Carpi, a Lampedusa e Caserta, per le Diocesi è l'occasione di una parola che ridia slancio alla fede, che rimotivi la scelta della fede. "

Tanti, inoltre, si sposteranno in treno: sono 65 i convogli speciali che Trenitalia ha previsto in tutta la Liguria e sarà la stazione di Genova Brignole quella che verrà presa d’assalto per raggiunge i luoghi che visiterà Papa Francesco.

Le ‘tappe’ del Pontefice a Genova vedono il suo arrivo alle 8.15 all’aeroporto ‘C. Colombo’. Quindi alle 8.30 la visita all’Ilva di Cornigliano, alle 10 l’incontro in Cattedrale con i Vescovi, il Clero, i consacrati ed i seminaristi. Alle 12.15 l’incontro con i Giovani alla Madonna della Guardia, seguito dal pranzo con i poveri. Alle 15.45 l’incontro con i bambini ricoverati al ‘Gaslini’ e, alle 17.30, la Messa conclusiva alla Fiera. La partenza è prevista per le 19.30 dall’aeroporto.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore