/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

macchina fotografica automatica reflex no digitale, Minolta dynax 303si 35/80 con zoom Minolta 75/300 borsa e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | sabato 10 giugno 2017, 10:15

L'associazione "ValBormida Ambiente" in marcia per dire basta ai miasmi (FOTOgallery e VIDEO)

Il corteo è partito da Ferrania e ha toccato Vispa per poi fare ritorno al punto iniziale, al grido di "Val Bormida pulita, per la nostra vita!"

Una marcia di due chilometri per dire basta. Questa mattina, l'associazione "ValBormida Ambiente" è scesa in piazza a Ferrania per dire basta ai miasmi e all'inquinamento. 

Il ritrovo è avvenuto alle ore 10 presso l'ex parcheggione 3M in viale Martiri della Libertà. Poi il corteo si è diretto verso il biodigestore per poi salire verso Vispa attraverso la strada provinciale. Una volta giunti nella frazione carcarese, la marcia ha fatto ritorno a Ferrania. 

L'associazione "ValBormida Ambiente" nata lo scorso aprile, si occupa di affrontare le tematiche inerenti alle numerose problematiche ambientali che affliggono la Val Bormida, ma anche della tutela dei diritti civili, del lavoro, prevenzione e tutela sanitaria, attività di confronto, studio, ricerca, formazione, modalità di erogazione dei servizi pubblici, salvaguardia dei diritti democratici, problematiche di carattere sociale, promozione della cultura, dell’arte, dello sport, trasparenza della pubblica amministrazione e la libera informazione.

Commenta il presidente dell'associazione, Luca Mastromei: "Siamo esasperati. In questi mesi abbiamo dovuto subire parecchi miasmi, ma in questi anni abbiamo lottato con i problemi creati da altre realtà industriali, compreso il ricovero di tre persone. Ormai al mattino non possiamo neanche più aprire le finestre, questa situazione deve finire. Abbiamo bisogno di avere delle garanzie".

Ecco alcuni momenti del corteo:

Graziano De Valle

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore