/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 14 giugno 2017, 08:00

"Mia figlia aggredita per strada ad Andora, ora ha paura". La testimonianza della madre della ragazza

“Mia figlia era uscita a comprare un libro e a mangiare un gelato con gli amici quando è stata improvvisamente raggiunta da un pugno sul volto da una ragazza. Altri due della sua compagnia erano stati minacciati poco prima"

La notizia di una ragazzina di 16 anni aggredita da una 20enne di origini brasiliane domenica sera ad Andora (vedi notizia) ha fatto il giro della cittadina facendo emergere un quadro che preoccupa legittimamente molti ragazzi ed i loro genitori.

Sarebbero due giovani di origini nordafricane e una ragazza (la 20enne brasiliana) residenti ad Andora che si aggirerebbero per le vie cittadine cercando di vendere sostanze stupefacenti, ma facendo ben altro, al rifiuto all’acquisto partirebbero minacce fin’anche alle aggressioni, proprio come è accaduto domenica notte.

Racconta la mamma della ragazza aggredita: “Mia figlia era uscita di casa intorno alle 21,00 per andare a prendere un libro quando ha incontrato i suoi amici che l’hanno invitata a prendere un gelato e così si è unita a loro.”

“Da quel che le hanno raccontato poco prima due ragazzi della sua compagnia erano stati avvicinati da una giovane brasiliana che aveva proposto loro l’acquisto di sostanze stupefacenti. Nessuno dei ragazzini ne fa uso, non fumano neanche ed hanno così rifiutato ricevendo come risposta delle vere e proprie minacce anche con un coltello.” racconta la donna.

L’episodio, però, sembrava essersi concluso quando il gruppo di minorenni è stato raggiunto una seconda volta da queste persone ed è stato proprio in questo frangente che la 16enne è stata aggredita.

“Mia figlia è stata improvvisamente raggiunta da un pugno sul volto. Naturalmente non si aspettava l’aggressione, così come non si aspettavano una reazione simile i suoi amici rimasti del tutto shoccati e inermi di fronte a quella violenza. Solo un ragazzo ha cercato di allontanare la 20enne da mia figlia mentre le Forze dell’Ordine sono state allertate. Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato che ha raccolto la nostra denuncia”.

Afferma la donna: “I due amici di mia figlia aggrediti per primi ora hanno paura ad uscire di casa, mia figlia ha 10 giorni di prognosi ed è sotto shock e so che un’altra comitiva di ragazzini è stata avvicinata ed ha subito minacce da parte di queste tre persone. Da quel che mi risulta altre famiglie hanno provveduto a sporgere querela”.

Conclude la mamma: “Non vogliamo fare allarmismo, ma sono stati colpiti ragazzini che ora hanno davvero paura anche solo ad uscire da casa loro. Le Forze dell’Ordine sono intervenute e spero che chiunque dovesse subire aggressioni od intimidazioni vada a fare denuncia”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore