/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 12 luglio 2017, 18:15

Laigueglia: nuove norme contro il turismo "low cost"

Nuovi divieti ai quali i bagnanti dovranno attenersi con scrupolosa attenzione

Il comune di Laigueglia continua la sua “battaglia” contro i turisti low cost e le “invasioni” della domenica.

Ieri il responsabile comunale ufficio demanio Geom. CUM ha firmato l’integrazione all’ordinanza che disciplina le attività balneari, elioterapiche e salsoiodiche in accordo con la Regione Liguria.

Nuovi divieti ed indicazioni alle quali si dovranno adeguare i bagnanti, tutti, naturalmente in particolare quelli che arrivano, a partire dall’alba di domenica mattina, con i pullman dall’interland milanese e torinese.

Si legge: “Nelle spiagge libere, salvo quanto previsto da altre norme di legge e regolamenti è inoltre vietato portare gazebo, ombrelloni di raggio o lato maggiori di 180 cm, tavoli, tende, barbecue, fornelli, bombole del gas di qualunque dimensione, generatori, contenitori per la refrigerazione (con esclusione di piccole borse frigo) granitori, tritaghiaccio, lattine, contenitori di vetro, ceramica, porcellana e simili”.

Le regole ora pare proprio siano state integrate, compito delle Forze dell’Ordine sarà farle rispettare. Commenta il sindaco di Laigueglia Maglione: “Naturalmente provvederemo ad informare anche le compagnie dei pullman e i turisti singolarmente sulle norme che dovrebbero garantire una più civile convivenza e, al contempo limitare un po’ i forti afflussi di questo tipo di turisti”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore