/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 12 luglio 2017, 10:52

Sospeso il servizio bus da Sassello a Piampaludo, il sindaco: "Costa troppo"

Buschiazzo: "L’idea sarebbe di fare il servizio scuolabus con la navetta acquistata e poi sperimentare una sorta di servizio di taxi collettivo per le zone alte, come stiamo progettando nella strategia delle aree interne"

immagine di repertorio

"Sulla questione dei bus vorrei fare un minimo di chiarezza, dal momento che molto cose sono state dette e alcune inesatte" afferma il sindaco di Sassello Buschiazzo.

"La prima questione riguarda il fatto che il servizio di linea da Sassello a Piampaludo era interamente finanziato dal Comune di Sassello con 33.115,00 euro, con un’utenza che, se escludiamo gli abbonamenti degli studenti pagati dal Comune, purtroppo non arrivava forse ad una decina di persone a settimana". 

"Il Comune di Sassello, oltre a questa somma, spende 10.300,00 euro per la quota legata alla convenzione sul trasporto pubblico locale e circa 52.000,00 euro sul trasporto scolastico. In totale, sono circa 95 mila euro che un Comune come Sassello, di 100 kmq e 1800 abitanti, spende in materia di trasporti".

"La decisione di interrompere il servizio con TPL è derivata però dal fatto che quel servizio, per il costo che aveva, non era di nostra soddisfazione. Infatti, facevamo il servizio scuolabus per le zone alte di Sassello con un servizio di linea aperto a tutti e questa sicuramente non è una soluzione ottimale, perché per i bambini dovrebbe esserci un servizio dedicato. Per questa ragione con delibera di giunta n° 51 del 26 maggio 2017 abbiamo acquistato la navetta del Parco" continua il primo cittadino. 

Conclude: "L’idea sarebbe di fare il servizio scuolabus con la navetta acquistata e poi sperimentare una sorta di servizio di taxi collettivo per le zone alte, come stiamo progettando nella strategia delle aree interne. Si tratta di un servizio di trasporto più flessibile che dovrebbe andare a gravare molto meno sulle casse comunale e dovrebbe, anche con una maggior elasticità di orari, andare ad intercettare una domanda maggiore rispetto al trasporto di linea". 

RG

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore