/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | giovedì 13 luglio 2017, 15:36

Ok della Prefettura, il Palio Storico di Albenga si può fare

Meno cantine per le questioni di sicurezza? Passino: "Le domande arrivate per allestire le cantine sono le stesse. Particolare attenzione sulle certificazioni e sulle autorizzazioni"

Arriva l’Ok della Prefettura per il Palio Storico dei Rioni che si terrà nel Centro Storico di Albenga dal 20 al 23 Luglio.

Quest’anno la “difficoltà” era rappresentata dalla questione sicurezza, la circolare Minniti – emanata dopo il terribile episodio avvenuto a Torino durante la partita Juventus/Real Madrid –infatti, ha indicato delle restrittive norme di sicurezza alle quali adeguarsi mettendo “ a rischio” la possibilità stessa da parte di amministrazioni comunali e organizzatori, di riuscirsi ad adeguare.

Afferma il sindaco Giorgio Cangiano: “Questa mattina abbiamo avuto l’incontro in Prefettura ed è stato un incontro molto positivo. Abbiamo illustrato il piano sicurezza ed abbiamo ricevuto l’Ok ed i complimenti per quanto abbiamo previsto sul tema. Vorrei ringraziare la Prefettura per il supporto che ci hanno dato, ma anche i quartieri e tutti coloro che partecipano al Palio e che si sono tanto impegnati per la sua realizzazione. Il Palio storico è una manifestazione importante per la nostra città e riuscirlo a fare nel rispetto delle regole e delle normative di sicurezza è molto importante”.

“Abbiamo ricevuto i complimenti dalla Prefettura – afferma l’Assessore Alberto Passino – proprio per il piano di sicurezza che questa mattina abbiamo presentato. Siamo stati particolarmente attenti a tutte le normative di sicurezza cercando, al contempo di non snaturare il Palio e di poterlo svolgere nel migliore dei modi”.

Ecco allora sparire necessariamente la paglia e i contenitori in vetro ed apparire estintori e New Jersey; un giusto compromesso, però, per la sicurezza di un evento così importante, esteso e di grande richiamo come il Palio di Albenga.

Sarà, dunque,  allestito il COC in comune, nel quale saranno presenti i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, il Vicesindaco Tomatis, i dirigenti comunali e  la Protezione Civile. “La terrazza del comune – spiega Passino – offrirà inoltre una visuale ampia per il monitoraggio di Piazza San Michele, il cuore del Palio. Il Coc sarà attivo tutte le sere dalle 19 alle 2 di notte e il sabato fino alle 2,30.”

Continua Passino “Metteremo i New Jersey all’entrata di Largo Doria e delle auto a sorvegliare le 4 entrate al Palio, le altre porte saranno utilizzate solo come uscita e presidiate da personale addetto alla sicurezza e ai rapporti con il pubblico”.

Vi saranno poi 4 ambulanze (5 il sabato) e 4 equipaggi di soccorso a piedi (5 il sabato) coordinati dalla Croce Bianca.

“Naturalmente – spiega Passino – abbiamo spiegato che in questo tipo di manifestazione e con il fatto che si coinvolge un’area nella quale vi sono anche dei residenti e particolarmente ampia non potevamo quantificare numericamente le persone che parteciperanno alla manifestazione, non abbiamo, dunque, limiti di capienza e la sicurezza sarà garantita nei modi che abbiamo spiegato”.

Legato al tema sicurezza il timore che le cantine possano diminuire di numero, infatti sebbene già dall’anno scorso tutti coloro che decidevano di partecipare dovevano dotarsi ti tutte le autorizzazioni richieste, tra queste anche quelle legate agli impianti del gas che dovevano essere certificati da tecnici, da quest’anno il controllo della documentazione non sarà solo successivo ed eventuale, ma per aprire, i partecipanti dovranno esibire tutta l’adeguata documentazione del caso.

Spiega Passino: “Ogni cantina potrà avere al massimo due bombole del gas e dovranno essere certificate da dei professionisti, queste misure c’erano già lo scorso anno, ma, mentre prima la documentazione doveva essere esibita a richiesta in caso di controllo, quest’anno per una migliore garanzia di sicurezza e a seguito della Circolare Minniti i controlli verranno fatti a tutti ed anticipatamente. Non posso dire se questo comporterà una rinuncia da parte di qualcuno ad allestire la propria cantina, per ora sappiamo che le domande sono all’incirca dello stesso numero di quelle pervenute lo scorso anno, la prossima settimana avremo il numero esatto di coloro che effettivamente in regola potranno  partecipare al Palio Storico”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore