/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto transitorio non residente massimo 18 mesi...

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | domenica 16 luglio 2017, 20:03

Il mare come esperienza di vita: l'alassino Pietro Carlino a bordo del "Moro di Venezia 2"

Il giovane si è appena diplomato con la votazione di 100/100 presso l'Istituto Nautico di Imperia

Uno stage di alternanza scuola-lavoro a bordo del "Moro di Venezia 2". E' questa l'esperienza che sta vivendo l'alassino Pietro Carlino, fresco di diploma con la votazione di 100/100 presso l'Istituto Nautico di Imperia.

Lasciati da parte i libri, Pietro, insieme all’imperiese Giulio Riano, altra eccellenza dell’Istituto Nautico di Imperia nonché esperto velista, ha raggiunto Monfalcone e si è imbarcato a bordo di questa imbarcazione appena uscita dal cantiere.

Questa, seppur di grande prestigio, non è l’unica delle molteplici iniziative intraprese dall’Istituto imperiese nel quadro dell’attuazione di quanto previsto dalla normativa scolastica in merito all’alternanza scuola lavoro, che per scelta della dirigenza, con la compiacenza di famiglie e studenti, ha deciso di sfruttare il periodo estivo per realizzare progetti ed attività che viceversa si sarebbero dovuti svolgere in periodo scolastico a scapito del normale percorso curriculare. 

Il  Moro di Venezia II (numero velico ITA 07), varato a Puerto Portals il 7 agosto 1990 è una delle imbarcazioni volute da Max Gardini per preparare la sfida alla Coppa America ed è una perfetta sintesi di bellezza e tecnologia. La collaborazione con questa imbarcazione fa seguito a quelle realizzate, sempre nell’ambito dello stesso progetto, con  “Beatrice” ( prestigioso Yawl del cantiere Sangermani )  ed  “Emilia“ ( 12 m stazza internazionale del 1930 ).

Sotto la guida del Comandante, i due giovani hanno collaborato all’allestimento in preparazione ad una campagna di navigazione nel Mar Adriatico. E’ comprensibile quindi la soddisfazione della scuola imperiese nel verificare come armatori di barche così importanti accolgano i suoi studenti e nel constatare come gli stessi vengano impiegati in attività che oltre ad creare ed accrescere competenze siano estremamente importanti nella loro crescita personale. 

Per i suoi meriti scolastici, il giovane alassino è iscritto nel'albo delle eccellenze nazionali dell'INDIRE. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore