/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Nuovo elegantissimo di 45 mq in pieno centro storico e a pochi passi dal mare, ampio ingresso con soggiorno e cucina,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | lunedì 17 luglio 2017, 07:36

Provincia di Savona vicina all'emergenza sangue. L'appello del dottor Tomasini: "Andate a donare prima di andare in vacanza"

I Centri Trasfusionali sia di Savona che di Pietra Ligure sono aperti 6 giorni su 7 dal lunedì al sabato. "Saremmo disposti ad istituire anche un pomeridiano per effettuare le donazioni"

Arriva l’estate e con questa il rischio di incorrere in una vera e propria Emergenza Sangue. Mentre in provincia di Imperia il rischio concreto è quello di dover procrastinare gli interventi chirurgici programmati,  nel savonese attualmente non si corre questo rischio, sebbene un sensibile calo di donazioni è stato registrato anche qui.

Spiega il dottor Andrea Tomasini: “Nella nostra Provincia riusciamo a raccogliere circa 16mila sacche di sangue l’anno. Con queste cerchiamo di aiutare e fare fronte comune con le altre Provincie per affrontare l’emergenza sangue che, purtroppo, si ripresenta ad ogni stagione estiva.”

“E’ proprio in questa stagione, infatti – spiega il dottore – che i donatori che possono vanno in vacanza e quelli che rimangono in zona spesso si trovano a dover affrontare ritmi frenetici di lavoro. L’appello che lanciamo è quello di donare prima di partire per le proprie vacanze o cercare di trovare un’ora di tempo per fare questo gesto che spesso può salvare delle vite”.

Ricordiamo, a tal proposito, che i Centri Trasfusionali sia di Savona che di Pietra Ligure sono aperti 6 giorni su 7 dal lunedì al sabato. “Saremmo disposti ad istituire anche un pomeridiano per effettuare le donazioni – afferma Tomasini – qualora riscontrassimo che questo potrebbe agevolare i donatori”.

L’appello alla donazione è rivolto nei confronti di tutti i gruppi sanguigni in particolare, però per i gruppi 0 e A sia positivi che negativi.

Con l’occasione ricordiamo che donare il sangue è un gesto che non solo aiuta gli altri ma fa bene anche a se stessi, infatti il donatore viene periodicamente sottoposto a controlli medici dettagliati, e gli vengono fatte gratuitamente tutte le analisi del sangue e il controllo dei valori di pressione e glicemia.

Conclude il dottor Andrea Tomasini: "Donare non comporta controindicazioni, specie se si adottano alcune accortezze. I medici sono sempre disponibili e seguono i donatori in maniera accurata ed attenta. La nostra provincia inoltre ha anche molte realtà territoriali come Avis e Fidas dai quali proviene circa l'80% delle nostre donazioni e speriamo che il numero di persone che decidono di fare questa scelta possa, anche attraverso l'attività di sensibilizzazione di tutti, crescere".

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore