/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 19 luglio 2017, 10:48

Accertamenti Tari retroattivi di 5 anni ad Albenga, Ciangherotti e Perrone: "Il Consiglio comunale si esprima sulla legittimità"

"Il gruppo consiliare di Forza Italia ha deciso di fare chiarezza sull'argomento e ha iscritto all'Odg del prossimo consiglio comunale una mozione per aprire un’ampia discussione sull’argomento e impegna il Sindaco e la Giunta comunale a rivedere la legittimità del regolamento di gestione dei rifiuti urbani e le eventuali sanzioni illegittimamente comminate alle utenze non domestiche"

Accertamenti Tari retroattivi di 5 anni ad Albenga, Ciangherotti e Perrone: "Il Consiglio comunale si esprima sulla legittimità"

"A Palazzo Civico hanno già accertato quasi tre milioni di euro per la Tari evasa negli ultimi cinque anni e a fine mese scorso sono già circa un migliaio le partite Iva colpite. Sono per altro numerosi i ricorsi con richiesta di annullamento in autotutela per profili di illegittimità degli atti notificati. Pertanto il gruppo consiliare di Forza Italia ha deciso di fare chiarezza sull'argomento e ha iscritto all'Odg del prossimo consiglio comunale una mozione per aprire un’ampia discussione sull’argomento e impegna il Sindaco e la Giunta comunale a rivedere la legittimità del regolamento di gestione dei rifiuti urbani e le eventuali sanzioni illegittimamente comminate alle utenze non domestiche" affermano Eraldo Ciangherotti e Ginetta Perrone consiglieri di Forza Italia ad Albenga

"Abbiamo riscontrato che il Comune pur richiamando, nel frontespizio degli accertamenti notificati, il principio del cumulo giuridico contenuto nell’art. 12 comma 5 del DLGS n. 472/1997, (“Quando violazioni della stessa indole vengono commesse in periodi di imposta diversi, si applica la sanzione base aumentata dalla metà al triplo”) fa cassa con le sanzioni applicate in maniera piena per ogni anno accertato (cumulo materiale) dal 2011 al 2016, applicando il criterio più vessatorio nei confronti del contribuente". 

"Anzichè applicare una sanzione maggiorata unica, l'Ufficio tributi somma le sanzioni comminate per ogni singola violazione (cumulo materiale), non applicando la sanzione una volta soltanto, seppur con un aumento previsto dalla legge (cumulo giuridico). Tra l'altro sull’applicabilità dell’art. 12 (cumulo giuridico), anche se ad IMU e TASI, vi è la recente sentenza n. 13392 del 30/06/2016 della Cassazione che si esprime circa la corretta applicazione del principio del cumulo giuridico in tema di imposta comunale sugli immobili e che potrebbe in qualche modo interessare questo accertamento. Per tale ragione, per comprendere se si possa profilare un'illegittimità di tutti gli accertamenti eseguiti per conto del Comune di Albenga per quanto riguarda le sanzioni , abbiamo chiesto di aprire un'ampia discussione in Consiglio comunale" concludono i consiglieri di Forza Italia. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium