/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | domenica 30 luglio 2017, 12:17

Albenga, riapre il chiosco Campanellino nel parco giochi 'Peter Pan'

Il vice sindaco Tomatis: "Abbiamo deciso di affidare il chiosco in comodato d’uso all’Anffas che, in cambio, si occuperà della manutenzione ordinaria dello spazio verde circostante"

Diventa realtà, dopo la sua approvazione in giunta, la riapertura del chiosco Campanellino, situato all’interno del arco giochi Peter Pan e fervono i lavori di rifacimento all’interno del chiosco, la cui riapertura è prevista per la metà di agosto. 

"L’idea – racconta Riccardo Tomatis, vice sindaco con delega ai lavori pubblici – è stata proposta dall’assessore alle politiche sociali Simona Vespo e tutta l’amministrazione Cangiano ha accolto con entusiasmo la proposta”.

Quindi, dopo l’orto sociale di reg. Stanchere, esperienza inaugurata un mese fa dal sindaco Giorgio Cangiano e Simona Vespo, portata avanti da Anfass con il sostegno dell’Istituto di agraria, il contributo economico di  Macchia Verde e cooperative sociali, si posa ora un nuovo tassello nella costruzione di opportunità offerte dall’amministrazione Cangiano, ad esperienze di tipo sociale e lavorativo per il disabile.

Spiega il vice sindaco Riccardo Tomatis: "Abbiamo deciso di affidare il chiosco in comodato d’uso all’Anffas che, in cambio, si occuperà della manutenzione ordinaria dello spazio verde circostante e per agevolare il lavoro dell’associazione nel  primo anno di gestione le utenze saranno gratis e l’associazione potrà quindi operare in una  struttura rimessa a nuovo. Far entrare in contatto i ragazzi con i bimbi che frequentano il parco può costituire un modo per conoscersi e per capire, fin da piccoli, che la disabilità non è un ostacolo né una barriera per i rapporti sociali”.

Soddisfatta l’assessore Vespo che vede portato a conclusione e diventare realtà un suo nuovo progetto sociale di inserimento anche lavorativo nel mondo della disabilità.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore