/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto transitorio non residente massimo 18 mesi...

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | sabato 12 agosto 2017, 09:04

Rave party alle pale eoliche di Mallare del 4 giugno scorso: identificate dai Carabinieri 44 persone

I tecnici del comune di Mallare stimano in circa 3mila euro i danni subiti sull'area

I Carabinieri della Stazione di Altare con il supporto del Nucleo Operativo della Compagnia di Cairo Montenotte hanno concluso le indagini sul Rave Party organizzato, senza nessuna autorizzazione il 4 giugno scorso da V.R. 40enne originario di Ventimiglia e P.F. 36enne originario di Santa Maria Capua Vetere (CE) residente a Milano, entrambi gravati da precedenti penali anche specifici.

Come si ricorderà, numerosi giovani, provenienti dal diverse provincie della Liguria, Piemonte e Lombardia, si erano radunati in uno dei vari piazzali vicini alle pale eoliche in loc. Bric Praboè per dare il via ad una nottata di musica, alcool e stupefacenti.

Nella mattinata del 4 giugno i Carabinieri della Compagnia di Cairo e delle Stazioni di Carcare, Millesimo e Dego intervennero sul posto cercando di identificare quanti più partecipanti possibili, operazioni rese difficoltose a causa della vastità dell’area e dei numerosi sentieri presenti che si inoltrano nei boschi.

A conclusione delle indagini, sono state identificate 44 persone compresi gli organizzatori che, con la proposizione della querela da parte del comune di Mallare, Ente proprietario dell’area ove ha avuto luogo il Rave Party, sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Savona per il reato di invasione di terreni e danneggiamento. Infatti i tecnici del comune hanno stimato in circa 3.000 € gli oneri necessari a ripristinare i danni causati dal passaggio dei mezzi usati per raggiungere in luogo e dell’abbandono di rifiuti

Nel corso dei controlli, nell’immediatezza dei fatti fu denunciata una ragazza di Savona, F.D. di 25 anni, per detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti poiché trovata in possesso di 10 g. di hashish e segnalato alla Prefettura di Savona un ragazzo, B.D. di 22 anni, per detenzione per uso personale di una modica quantità di marijuana.

Molti dei soggetti indentificati sono risultati non nuovi ad analoghi provvedimenti poiché identificati in altri Rave Party non autorizzati. Per tutti soggetti deferiti, verranno avviate le procedure per vietare il ritorno nel comune di Mallare.

Rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore