/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 15 agosto 2017, 18:45

Fiba Confesercenti e Capitaneria di Porto collaborano per la salvaguardia dei bagnanti

"Sia la Fiba che la Capitaneria, hanno trovato piena sintonia nell’affermare ad esempio la necessità di educare e sensibilizzare maggiormente il bagnante sull’importanza della ”Bandiera rossa”.

Fiba Confesercenti e Capitaneria di Porto collaborano per la salvaguardia dei bagnanti

Massimo dialogo tra la Fiba Confesercenti regionale e il dipartimento regionale marittimo della Liguria della Capitaneria di Porto. Entrambi sono impegnati nella tutela dei bagnanti. A Ferragosto, il giorno clou dell’estate il presidente della Fiba balneari Gianmarco Oneglio ha incontrato, presso la sede della Capitaneria di Porto di Imperia, l’ammiraglio Giovanni Pettorino per riaffermare a volontà di collaborare attivamente nella difesa del mare e delle sue molteplici attività soprattutto turistiche a cominciare dalla gestione degli stabilimenti balneari nel rispetto delle regole con la massima trasparenza e serietà.

“Nel segno della tradizione – ha sottolineato Oneglio – continua il rapporto di collaborazione con la guardia costiera già stabilito lo scorso anno in occasione di Ferragosto. In questo momento di transizione per la nostra categoria, sottolineato da molte incertezze, è importante avere nell’ammiraglio Pettorino un punto di riferimento con cui poter dialogare. L’alto ufficiale, fin dal primo giorno del suo insediamento, infatti, ha voluto incontrare i balneari per capire le problematiche e con loro cercare di risolverle. Sia la Fiba che la Capitaneria, inoltre, hanno trovato piena sintonia nell’affermare ad esempio la necessità di educare e sensibilizzare maggiormente il bagnante sull’importanza della ”Bandiera rossa”. E’ un simbolo di sicurezza che purtroppo talvolta viene ignorato. Per questo confidiamo in uno strumento normativo che possa affermare il ruolo primario del bagnino ,2000 in Liguria gli addetti al salvataggio che dal trespolo vigilano tutta la stagione giornalmente sull’incolumità dei bagnanti. Spesso, e lo abbiamo notato in diverse occasioni, gli appelli alla prudenza come appunto la “Bandiera rossa” issata sui pennoni non vengano accolti come si dovrebbe”.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium