/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 17 agosto 2017, 10:39

Secchi d’acqua marina per lo sciacquone del wc e “doccia frizzante”: questo il Ferragosto alassino senz'acqua

Il sindaco: "Fosse avvenuto in una giornata di bassa stagione, le riserve d'acqua sarebbero bastate senza problemi: a causa dell'elevata affluenza di questi giorni, invece, si sono verificati disagi"

Secchi d’acqua marina per lo sciacquone del wc e “doccia frizzante”: questo il Ferragosto alassino senz'acqua

 

Si rompe un tubo dell’acqua in regione Sgorre ed Alassio rimane sen’acqua a ferragosto (vedi ARTICOLO). I disagi sono andati avanti anche nella giornata di ieri, infatti si sono vuotate le vasche di raccolta alla Madonna delle Grazie e sono rimaste all’asciutto le abitazioni di Vegliasco e Moglio con disagi per i residenti.

Sulla costa, invece, nelle attività commerciali e residenze davanti al mare si sono viste persone armate di secchiello, non per costruire un castello di sabbia, ma per recuperare acqua dal mare da versare nei wc che non potevano scaricare a causa dell’assenza di acqua.

Nei supermercati, intanto sono andate a ruba le casse di acqua e c’è chi ha fatto una doccia frizzante “Oggi siamo un po’ frizzantine, abbiamo fatto la doccia con l’acqua gassata” sorridono un paio di turiste prendendo con filosofia il disagio risolto solo nella serata di ferragosto con le riserve idriche alla Madonna delle Grazie che si sono riempite nuovamente solo il giorno successivo.

Il sindaco Enzo Canepa ha spiegato ieri: “Fosse avvenuto in una giornata di bassa stagione, le riserve d'acqua sarebbero bastate senza problemi: a causa dell'elevata affluenza di questi giorni, invece, si sono verificati disagi, non solo per il nostro territorio. La macchina dell'emergenza si è attivata immediatamente, con auto della Protezione Civile a informare i cittadini, comunicati stampa, aggiornamenti tramite Sportello del Cittadino e i principali canali social, mentre l'autocisterna è stata subito portata ad Alassio all'altezza dell'imbocco dell'Aurelia Bis, pronta a intervenire in caso di emergenze gravi” (vedi ARTICOLO).

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium