/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | giovedì 17 agosto 2017, 09:20

Sagralea tra valorizzazione del territorio e solidarietà continua a riscuotere successo

Premiato Dino Ardoino presidente della Croce Bianca di Albenga. Solidarietà verso Gualdo, città terremotata in provincia di Macerata. Presenti onorevoli, europarlamentari, consiglieri ed assessori regionali per i 50 anni di Sagralea e per la valorizzazione delle eccellenze del territorio

Salea è anche valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti, questo lo spirito emerso durante la serata di ieri dove, alla presenza di rappresentanti dell’amministrazione comunale di Albenga, della Regione, l'onorevole Franco Vazio, l'europarlamentare Cirio si è parlato della storia di Sagralea e delle prospettive e degli obiettivi che la cooperativa 'Macchia Verde' tra divertimento e allegria, vuole continuare a perseguire.

Ha spiegato Flavio Maurizio presidente della Cooperativa: “Non è da tutti riuscire ad arrivare a 50 anni di storia e, con i nostri alti e bassi abbiamo sempre voluto realizzare un evento per il territorio e per la valorizzazione dei suoi prodotti”.

Anche il sindaco Cangiano ha voluto ringraziare il costante impegno della cooperativa: “Si tratta di un evento importante per Albenga, nato dall’iniziativa di alcuni volontari che hanno creduto fortemente in questo progetto e l’hanno voluto portare avanti". 

Si parla anche di futuro e dell’importanza per la Liguria e, in questo caso per la Piana di Albenga di continuare a puntare all’ottenimento dei riconoscimenti come quello DOP e DOC obiettivo che la Regione rappresentata ieri dall’assessore all’agricoltura Stefano Mai ha dichiarato di voler continuare a perseguire.

Presente anche l’europarlamentare Cirio che ha affermato: “Dopo i passaggi locali, regionali e statali è importante anche il contributo europeo ed io che lavoro quotidianamente a contatto con l’Assessore regionale Mai e soprattutto con il consigliere regionale Angelo Vaccarezza  voglio manifestare la mia disponibilità a lavorare a stretto contatto con il territorio per promuovere i nostri nomi, i nostri prodotti ed i nostri marchi in tutto il mondo.”

Presenti, lo ricordiamo anche i consiglieri regionali Angelo Vaccarezza e Luigi De Vincenzi.

La Cooperativa 'Macchia Verde' ha poi voluto consegnare  il premio Salea e il Vino a Bernardino “Dino” Ardoino, presidente e anima della P.A. Croce Bianca di Albenga e presidente della Consulta del volontariato di Albenga che commosso ha ricevuto il riconoscimento ricordando l’amicizia che lo lega a Flavio Maurizio.

Salea è anche solidarietà ed infatti quest’anno la Cooperativa ha deciso di continuare ad aiutare il Comune di Gualdo, in provincia di Macerata, sconvolto dal terribile terremoto dell’Agosto 2016. Non solo parte del ricavato del libro scritto da Flavio Maurizio e curato da Gerry Delfino su la storia del vino Pigato e della Cooperativa Macchia Verde saranno destinati al piccolo comune marchigiano, ma anche parte del ricavato delle bottiglie del vino celebrativo di questo importante anniversario, ottenuto dalla collaborazione di 16 aziende produttrici di vino fra le più conosciute in Liguria. Sia il libro che la bottiglia saranno in vendita durante i giorni della manifestazione.

Questa la lettera inviata dal sindaco di Gualdo, Giovanni Zavaglini, al presidente della Cooperativa Macchia Verde, Flavio Maurizio:

"Gentile Maurizio,

ti do del tu e ti chiedo di darmelo anche tu, perché ti sento un fratello.  Il gesto di solidarietà  di cui mi hai parlato e che avete in animo di fare per aiutare Gualdo, dopo quello dello scorso mese di Dicembre a Natale, in questo momento drammatico della nostra vita, non ha bisogno di commenti. Il mio paese è stato danneggiato dal terremoto in modo grave, come puoi vedere dalle foto che ti allego: ho dovuto evacuare tutto il centro storico per molti mesi, tutte le chiese del nostro territorio sono inagibili, come pure la scuola, il municipio, centinaia di abitazioni. In tale difficilissima situazione anche una piccola donazione per noi è un grande aiuto.

Gualdo è un paese piccolo, ha 850 abitanti, è situato a 652 metri di altitudine, è lontano dalle grandi vie di comunicazione, sorge al cospetto dei Monti Sibillini, a 40 chilometri dal capoluogo di provincia Macerata, a 55 dalla costa adriatica.

Fino al 24 agosto 2016 siamo stati bene: si conduceva una vita semplice, con un discreto benessere economico basato sull'agricoltura, su piccole aziende artigianali, su un turismo in via di espansione. Ora è tutto diverso. Il centro storico, ancora  quasi completamente vuoto, è spettrale. La gente ha paura. Il tessuto economico e sociale è in grave crisi, i danni materiali sono enormi, centinaia di persone hanno dovuto abbandonare le loro case. Il municipio e la chiesa sono in un capannone dismesso, la scuola è in una struttura di legno, non abbiamo uno  spazio per svolgere una qualsiasi attività. Si vive in una grande solitudine e in una grande precarietà. Ecco perché la vostra iniziativa per noi è tanto importante: questo ponte di solidarietà è un altro passo sulla via della ricostruzione, ci rafforza la speranza, ci fa sentire meno soli. Grazie, Maurizio. Un forte abbraccio a te e a tutti coloro che vorranno aiutarci".

Il programma di questa sera:

giovedi 17 agosto

  • 21.30: Sala Calleri – Scuola di Pesto al mortaio a cura di CREUZA DE MÀ per grandi e piccini;
  • 21.30: Serata danzante con l’orchestra MATTEO BENSI;
  • Dalle 19.00 alle 00.00: Spettacoli itineranti con la MO’ BETTER BAND.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore