/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | venerdì 18 agosto 2017, 11:39

Gesco 'superassessore' di Alassio? Accesa discussione nel primo Consiglio con la nuova giunta

L'ex vice sindaco Zioni ha deciso di non partecipare alla seduta odierna

Gesco 'superassessore' di Alassio? Accesa discussione nel primo Consiglio con la nuova giunta

Il primo consiglio comunale con il nuovo assetto di giunta ad Alassio avviene senza la presenza dell'ex vice sindaco Monica Zioni che ha deciso di non partecipare.

Il sindaco Canepa ha presentato la Giunta: "Abbiamo riassegnato incarichi e deleghe. Piero Rocca è il nuovo vicesindaco mentre a Simone Rossi abbiamo conferito anche la delega alla cultura, oltre a quelle che già aveva. Entrano in giunta la Lucia Leone che diventa assessore con delega al commercio, alle politiche sociali e alle scuole. La Fulvia Ruggeri diventa assessore a informatica e personale. Gianni Aicardi capogruppo con delega al bilancio e opere pubbliche". 

Rimescolamento del quale la minoranza vorrebbe ricevere le motivazioni politiche. Punto importante in questo consiglio la delicata questione Gesco, società partecipata alla quale a seguito della modifica statutaria apportata, potranno essere affidate materie molto importanti come il verde pubblico, i servizi cimiteriali, la realizzazione di importanti eventi e molti altri. 

Nello scorso consiglio comunale la minoranza si era alzata dal consiglio proprio su questo tema ed afferma il sindaco Canepa: "A differenza di quanto letto nei giorni scorsi, l'Amministrazione di Alassio non aveva e non ha alcuna necessità di convocare la seduta di Consiglio Comunale per 'salvare' la Ge.Sco.: le minoranze, dopo aver fatto mancare il numero legale allontanandosi dall'aula nel corso dell'ultima assemblea, hanno successivamente chiesto una convocazione urgente per discutere le loro mozioni. Ecco dunque convocato il Consiglio Comunale”. 

Entrando nel merito della questione affermano Angelo Galtieri, Giovanni Parascosso e la Piera Oliveri": Con questa modifica Gesco diventa un superassessore che avrà competenze importanti e possibilità di gestire settori rilevanti per la città. La 'delega' dell'ente pubblico ad una società che per sua natura è improntata a criteri privaristici riteniamo essere una cosa intrinsecamente sbagliata. Oggi confermiamo a Gesco, invece, la possibilità di gestire settori che dovrebbero essere diretti sulla base di interessi pubblici, non privati". 

Per questo la minoranza consigliare tranne Rocco Invernizzi che pur rimanendo seduto ha deciso di votare contro, si è alzata uscendo dall'aula. Afferma l'assessore Rossi: "Nessun superassessore. La Gesco anzi darà una mano agli assessori e i consiglieri che rimarranno i riferimenti e daranno gli indirizzi di settore".

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore