/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 23 agosto 2017, 15:10

Vandali in azione ad Osiglia: danneggiata la fontana sulla Sp 16

La segnalazione arriva da Simona Bellone, presidente di caARTEiv

"Da vari anni mi reco sempre ad Osiglia per approvvigionarmi d’acqua fresca e salutare, ad una delle fonti acquifere naturali valbormidesi tra le più leggere e con poco calcare: una bella fontanella a due bocche leonine bronzee affisse ad un frontale in cemento con i due lati rivestiti in pietre multicolore, con apposita tettoia su baldacchino in legno, per un riparo d’ombra sulla trada provinciale 16, ai confini del comune di Millesimo" commenta Simona Bellone. presidente di caARTEiv. 

"Lo stupore di stamane è stato quello di trovare il tubo metallico della bocca leonina di destra mozzato, presuppongo da un contundente metallico pesante inflitto con estrema forza, come riporta la scalfittura di quello di destra, rimasto illeso, sicuramente per mano d’uomo in stato alterato da alcool e droghe. E’ stato un atto vandalico accaduto alcuni giorni fa, probabilmente gesto assurdo, frutto di bagordi di fine settimana e da una furia rabbiosa incontrollata, come alcuni valbormidesi e villeggianti mi hanno comunicato con gran dispiacere, (uno dei valbormidesi ha provvisoriamente inserito un ramo a chiusura del tubo mancante, in attesa che il Comune provveda alla riparazione)". 

Prosegue: "Dispiace sempre quando un atto del genere lede l’intera comunità, a sfregio dell’importanza basilare dell’acqua naturale benefica per residenti, villeggianti e viandanti italiani ed esteri, che da decenni visitano Osiglia e il suo bel lago. Stamane ho riempito le mie bottiglie d’acqua in compagnia del richiamo di un falco, sicuramente memoria muta di quanto di spiacevole accaduto, quale monito d’avviso di dare l’allarme, in questa vallata che vanta ancora terra incontaminata dall’inquinamento e dal rumore cittadino". 

"Una foto scattata il 2 giugno, ricorda come erano intatte fino ad alcuni giorni fa i tubi delle due bocche leonine, a confronto di quelle scattate in data odierna 23 agosto 2017, ed è anche dispiacere notare varie plastiche di resti di bottiglie, bicchieri ed altro nei dintorni, abbandonati da maleducati insensibili sull’erba ai piedi degli arbusti accanto alla fonte. E’ triste sapere che un uomo in preda a suoi vizi deliranti abbia fatto sfoggio delle sue virtù di potenza distruggendo vigliaccamente in anonimato, invece di creare qualcosa di utile per la comunità alla luce del sole". 

"Come ho lasciato scritto in targa in altra fontana in Riofreddo di Murialdo, il mio aforisma “In ogni goccia il mistero della vita”, credo sia sempre importante sottolineare che l’acqua sia un bene prezioso di tutti e che sia doveroso tutelarla senza spreco alcuno con rispetto per tutta l’umanità, che senza di essa non avrebbe alcun avvenire" conclude il presidente Bellone. 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore