/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto 4+4 residente arredato 11 vani 177mq....

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | sabato 09 settembre 2017, 08:58

Sulla Liguria incombe la minaccia del "temporale autorigenerante"

La minaccia però potrebbe solo sfiorare velocemente la provincia di Savona per spostarsi su Genova

Il "modello Lamma", uno dei più moderni sistemi di rilevamento delle precipitazioni oggi disponibili, parla chiaro: dalle 18 le cataratte del cielo potrebbero squarciarsi sulla Liguria, con precipitazioni previste in nottata e fino all'alba di domattina.

Il fenomeno potrebbe avere inizio nel Ponente Ligure già nelle prime ore pomeridiane ma, fortunatamente, potrebbe rivelarsi di breve intensità e di breve durata: il picco, infatti, è previsto dalle 18 alle 22 sull'entroterra genovese.

E, in quel contesto, si parla di un potenziale "temporale autorigenerante": precipitazioni stimate fino a 100 mm sul capoluogo ligure, con picchi tra 150 e 250 mm all'interno.

Il Comune di Savona, attraverso il moderno servizio di informazioni sulla Protezione Civile attraverso Telegram, annuncia che tutte le manifestazioni cittadine sono sospese, il parcheggio di via Piave sarà interdetto, quello di piazza del Popolo sarà fruibile solo parzialmente e sarà vietato l'accesso a tutti gli impianti sportivi (palestre, piscine, campi da gioco), i sottopassi e il cimitero.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore