/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto transitorio non residente massimo 18 mesi...

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | domenica 10 settembre 2017, 17:30

Borgio Verezzi: il Centro Storico Culturale San Pietro premia gli studenti più meritori

Nel corso della serata culturale, il sindaco ha annunciato la volontà di riaprire il teatro Gassman entro fine anno

Si è svolta ieri sera, sabato 9 settembre, presso la Sala Consiliare del Comune di Borgio Verezzi, una cerimonia di assegnazione di targhe di merito ai diplomati e laureati del paese che si sono particolarmente distinti nel loro percorso di studi.

Il Centro Storico Culturale San Pietro organizza da anni questo evento, oltre a essere impegnato in un importante lavoro di riscoperta della storia, delle tradizioni e del patrimonio culturale di Borgio Verezzi.

Spiegano dall’associazione: “Siamo giunti alla 28esima edizione di questa festa dei diplomati e laureati, nell’ambito della Stagione Culturale del Centro, attivo da 42 anni con un programma fatto di teatro dialettale, concerti di musica classica, pubblicazioni di libri. È stata una festa serena in un clima positivo e caloroso nonostante la minaccia dell’allerta meteo”.

Erano presenti le autorità cittadine, l’assessore alla pubblica istruzione Pier Luigi Ferro, l’assessore alla cultura Mara Perata e il sindaco Renato Dacquino. Per il Centro Storico Culturale San Pietro Gianni Nari, Giampaolo Crisafulli Ascheri e Bruno Altafini.

Ecco l’elenco dei premiati:

Maturità:

Bianco Francesca, Buccella Alessandro, Frione Chiara, Garner Elisa, Guglielmo Gaia, Longoni Michela, Mattiauda Alessandro, Opizzo Marilù, Pastorino Alessia, Pizzonia Benedetta, Rebagliati Alice, Schiappacasse Michele, Tessitore William, Toscano Gabriele.

Laurea triennale:

Badano Sara (lettere), Testa Paolo Emilio (Ingegneria navale).

Laurea quinquennale:

Audagnotto Giulia (Ingegneria energetica), Berro Dylan (Scienze politiche), Brozzi Michele (Medicina e chirurgia), Calcagno Paola (Scienze della comunicazione)-

Targa al coltivatore degli ulivi:

Amato Angelo.

Il sindaco Renato Dacquino, presente alla cerimonia, ha unito le sue esperienze manageriali a quelle di buon padre di famiglia, dispensando a questi giovani che entreranno nel mondo del lavoro di domani alcuni consigli: “Sapete, alla luce delle più recenti analisi e statistiche mondiali, quali sono oggi le quattro cose (oltre naturalmente alle basilari qualità individuali) che guardano di più le aziende? La capacità di avere una ‘visione globale’ del contesto in cui si opera, le doti di leadership, il problem solving (cioè il sapere risolvere i problemi) e, alla fine del lavoro, il risultato conseguito. Sono questi quattro aspetti che da soli pesano più del 50% sull’immagine che un buon dipendente da di sé”, ha spiegato il primo cittadino.

Dacquino ha espresso parole di stima per l’evento, definendolo “un momento importante per la città”. La serata è stata l’occasione anche per annunciare il completamento del restauro del torrione del 1564 e del Palazzo dei Consoli dove ha la sede il Centro Storico Culturale San Pietro. Contestualmente, il sindaco ha annunciato la volontà di riprendere l’attività entro la fine di quest’anno per il teatro Gassman, oggetto anch’esso di un importante lavoro di restauro.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore