/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 14 settembre 2017, 14:15

Il Comune di Borghetto Santo Spirito "rimette a nuovo" il Levante cittadino

Previsti vari interventi in tutto il territorio comunale, dalle tombinature al verde pubblico

Il Comune di Borghetto Santo Spirito "rimette a nuovo" il Levante cittadino

Il Comune di Borghetto Santo Spirito ha appena “rimesso a nuovo” il levante cittadino. Ci racconta il sindaco Giancarlo Canepa: “Ieri si è iniziato nella zona di via Montevideo e sull’estremo levante via Ponti. Oggi il personale sta intervenendo in corso Michelangelo e via Raffaello. Si parte da un punto ma non si procede geograficamente, vengono fatti diversi interventi mirati sulle zone di maggiore necessità.

Canepa esprime la propria soddisfazione: “Inutile nascondere che al nostro insediamento abbiamo rilevato delle forti criticità, ma in questo momento ATA sul territorio ha fatto fronte a una situazione di emergenza e risultati si vedono. Non solo sulla pulizia dei quartieri ma anche per quanto riguarda la potatura, le siepi, il verde pubblico”.

Inevitabile una domanda su un tema che in Liguria è sempre di forte attualità: gli interventi legati a fenomeni alluvionali. Spiega il sindaco: “Contestualmente a questo lavoro con ATA stiamo facendo la pulizia delle tombinature, i punti più critici erano già stati sistemati in vista della allerta meteo. Ora attendiamo le autorizzazioni burocratiche per la pulizia di alcuni rii, ma la maggior parte dei corsi d’acqua sono già stati puliti e posso affermare che saremo pronti in caso di eventi alluvionali”.

Le operazioni sono seguite da Luca Angelucci, assessore all’ambiente e ai lavori pubblici, e da Alessio D’Ascenzo, consigliere all’arredo urbano e al verde pubblico.

Commenta D’Ascenzo: “Per quanto riguarda la mia competenza sto cercando di riportare Borghetto in una condizione di pulizia e decoro come è giusto che sia. Ci stiamo ben coordinando con ATA e stiamo intervenendo su tutto il paese, per riconquistare una situazione di normalità. A breve verrà varato anche un piano di ripristino del verde che spazierà dalle aiuole, al sistema di irrigazione, oggi molto carente”.

Aggiunge Angelucci: “Questo è esattamente ciò che si deve fare. Non c’è nulla di straordinario, ma fa piacere che finalmente a Borghetto si sia trovata una quadra per attivare questi interventi in maniera programmatica. Sono segnali positivi che segnano un primo passo verso una verifica giorno per giorno, per non arrivare alla prossima estate nelle condizioni in cui siamo arrivati quest’anno. Gestiremo anche le situazioni straordinarie senza affanni”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium