/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 21 settembre 2017, 13:45

Savona e il caso del piromane dei cassonetti della carta

L'Assessore Santi: "L'ATA ha presentato una denuncia ai carabinieri, escludo categoricamente sia un attacco voluto contro il Comune e la partecipata"

Savona e il caso del piromane dei cassonetti della carta

"ATA ha presentato una denuncia presso il comando provinciale dei carabinieri, per cercare di scoprire l’identità del possibile piromane, anche perché si sta mettendo in pericolo la sicurezza dei cittadini e delle auto vicine ai cassonetti. Non voglio pensare che sia un gesto intimidatorio nei confronti della gestione Comunale e di ATA, sarebbe drammatico.” Queste le parole dell’Assessore all’ambiente e ai lavori pubblici del Comune di Savona Pietro Santi in merito al caso degli ultimi giorni dei cassonetti bruciati in centro città, un presunto piromane ha già dato fuoco in diverse zone che sembrano molto collegate tra loro.

I primi episodi si sono verificati nella zona del Crescent, in Corso Colombo e al Prolungamento, proseguendo nella giornata di ieri nei pressi del mercato civico, in Piazza del Popolo e in Via Untoria e quest’oggi presso Via Pia, Via Paleocapa e cone ultimo rogo poco dopo le ore 11.30 tra via Astengo e Piazza del Popolo.

I casi di incendio doloso oltre a essere sempre riconducibili ai cassonetti di differenziata della carta, non si sono principalmente verificati solo di notte ma anche durante l’arco della giornata come è accaduto in Via Pietro Giuria, all’altezza del liceo classico dove, prima dell’intervento dei vigili del fuoco una professoressa con un estintore ha provveduto a spegnere l’incendio.

Le Forze dell’Ordine stanno indagando sugli episodi, monitorando i filmati delle telecamere di sorveglianza, da escludere come detto dall’Assessore che il caso sia riconducibile alle forti polemiche dei cittadini sulla gestione dei rifiuti che hanno colpito in questi mesi sia l’ATA che la stessa amministrazione comunale.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore