/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 25 settembre 2017, 17:42

A Savona un dibattito contro le mafie

Mercoledì 27 settembre in Sala Rossa un evento di solidarietà a Rolando Fazzari

A Savona un dibattito contro le mafie

Mercoledì 27 settembre, nella Sala Rossa del Comune, alle ore 16:30, si terrà l'evento richiesto dalla Mozione dal titolo "Savona contro le Mafie, Solidarietà a Rolando Fazzari". Sarà proiettato il documentario dei giornalisti Lombezzi e Molinari che illustreranno le immagini e parleranno della vicenda Fazzari.

Raccontano i portavoce del comitato organizzatore: "Il 12 giugno 2017 il Consiglio comunale di Savona votò all'unanimità la mozione che chiedeva al Sindaco e alla Giunta di esprimere solidarietà a Rolando Fazzari, l'imprenditore savonese perseguitato dalla 'ndrangheta. La mozione impegnava l'Amministrazione a organizzare una riunione pubblica con la proiezione del documentario di Mimmo Lombezzi e Mario Molinari dal titolo "Rolando, un padre contro la 'ndrangheta". Ai primi di giugno ci fu un incontro del sig. Fazzari con il presidente Toti che garantì il proprio interessamento per far riattivare la strada distrutta da una alluvione, intervento indispensabile per la ripresa dell'attività economica dell'imprenditore che è ormai sull'orlo del fallimento, intervento che però, a oggi, non è stato realizzato. Sono stati invitati i Parlamentari liguri, il presidente Toti, i Consiglieri regionali e comunali, le diverse Autorità, le Associazioni di categoria, gli Ordini professionali, le Scuole della Provincia, i Sindacati. Sarà fondamentale la presenza dei giovani, dei cittadini, di tutti coloro che respingono convintamente il sistema corrutivo e persecutorio messo in atto dalla malavita organizzata".

"E' un'occasione straordinaria per la nostra Città, unica in Liguria a uscire con questa forte presa di posizione, in una diffusa situazione di degrado politico e civile. I Cittadini savonesi e tutti i liguri sono perciò caldamente invitati a partecipare alla manifestazione e a diffondere il più possibile l'informazione".

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium