/ Economia

Economia | lunedì 25 settembre 2017, 11:18

La manutenzione ordinaria della caldaia è annuale e non va confusa con il bollino della certificazione energetica

Ormai della bella stagione resta solo il ricordo, infatti negli ultimi giorni le temperature hanno subìto un brusco calo e siamo praticamente prossimi alla riaccensione degli impianti di riscaldamento.

Ormai della bella stagione resta solo il ricordo, infatti negli ultimi giorni le temperature hanno subìto un brusco calo e siamo praticamente prossimi alla riaccensione degli impianti di riscaldamento. Per fare chiarezza sull'importanza della manutenzione delle caldaie, ci siamo recati presso la ditta Belfiore, uno dei centri di assistenza più qualificati delle province di Imperia e Savona. Abbiamo chiesto a Andrea Belfiore che insieme al papà Enrico, gestisce i centri di assistenza tecnica dei marchi Beretta, Sylber e Rinnai, di spiegarci l'importanza della revisione di una caldaia.

In che cosa consiste il lavoro di un centro di assistenza tecnica?

"La nostra attività consiste nell'offrire un servizio di Assistenza tecnica e riparazione Caldaie, presso abitazioni, condomini e uffici. Fin dal nostro ingresso nel mercato dell'Assistenza, Manutenzione e Riparazione Caldaie abbiamo sempre cercato di garantire alla clientela tempestività di intervento, unitamente ai più elevati standard qualitativi grazie ai continui aggiornamenti tecnici dei nostri collaboratori e delle attrezzature impiegate".

Che differenza c'è tra la manutenzione ordinaria di una caldaia e la certificazione energetica o "bollino"?

"Il controllo annuale di una caldaia prevede una serie di operazioni che tutti siamo chiamati a fare, ovunque sia presente una caldaia. Il controllo della caldaia è indispensabile e consiste nella pulizia con relativo controllo dellapparecchio secondo le attuali leggi e norme in vigore. Queste operazioni vanno eseguite una volta allanno, come indicato dal libretto di istruzioni dellapparecchio. Lobiettivo è scongiurare o prevenire danni ai componenti della caldaia stessa o nella peggior delle ipotesi, incidenti.

La manutenzione delle Caldaie è regolamentata in Italia dal DPR 74/13 e successive modifiche. Il responsabile della caldaia è obbiligato a far eseguire da personale professionalmente qualificato la Manutenzione periodica. Per ottimizzare il rendimento dell'impianto termico con una riduzione sia dei consumi sia dell'inquinamento atmosferico, si consiglia di eseguire la Manutenzione ordinaria ogni anno. Invece, il controllo dell'efficienza energetica e del conseguente bollino, va eseguito ogni due anni o ogni quattro a seconda dell'età della caldaia e richiede l'applicazione dello stesso. Da non confondersi comunque, con la manutenzione che rimane annuale".

Cos'è invece l'analisi dei fumi?

"Il controllo dei fumi va eseguito una volta ogni due o quattro anni, sempre in funzione dell'età dell'apparato termico, per le caldaie sotto i 35 KiloWatt, per valutare il livello di inquinamento delle emissioni ed il rendimento attraverso i valori che vengono allegati ai documenti della caldaia".

A cosa va incontro il proprietario della caldaia che non dovesse eseguire i suddetti controlli?

"Se il proprietario o l'inquilino non dovessero provvedere a far eseguire gli interventi di controllo e manutenzione della caldaia ubicata nel proprio appartamento, sarebbero passibili di una sanzione che consiste in una multa che può variare da 500 fino addirittura a 3.000 euro".

Se avete ancora dei dubbi non esitate oltre e contattate o recatevi presso la Ditta Belfiore.

Per ulteriori informazioni:

Ditta Belfiore

V. Zeffiro Massa, 119 - 18038 Sanremo (IM)

Telefono: 0184 500715

email: dittabelfiore@tiscalinet.it

Sito:   www.dittabelfiorecaldaie.com/

Ditta Belfiore - Home | Facebook

https://www.facebook.com/dittabelfiore/

 

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore