/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 04 ottobre 2017, 12:45

Le bontà di Albenga conquistano la medaglia di bronzo al Festival del gelato artigianale di Palermo

In gara in Sicilia l'originalissimo gusto "Ingauno" presentato da Roberto Galligani de "La Casa del Gelato"

Le bontà di Albenga conquistano la medaglia di bronzo al Festival del gelato artigianale di Palermo

Maestri gelatieri da tutto il mondo si sfidano a Palermo al Concorso Internazionale Gelato del Mediterraneo “Procopio de’ Coltelli” ed Albenga fa risaltare il suo nome attraverso il gelato “ingauno”, una crema di noce di macadamia e frutti di bosco dell'entroterra ligure preparata dalla gelateria “La casa del gelato” che si è aggiudicato la medaglia di bronzo conferita dalla giuria popolare.

La Casa del Gelato di Albenga fa parte della mappa delle gelaterie internazionali che hanno sottoscritto volontariamente un codice etico il quale prevede di fare un gelato esclusivamente con prodotti naturali, genuini e artigianali.

Roberto Galligani ha creato un gusto che deriva da Ingauni come sono chiamati gli abitanti di Albenga, e il gusto Ingauno (Noce di Macadamia e Frutti di Bosco) è un omaggio alle tipicità di questa cittadina ligure. Dopo un leggera tostatura, le noci di Macadamia vengono ridotte in pasta, e la crema di gelato viene variegata con salsa ai frutti di bosco. Questo gusto è stato ideato e lavorato da Roberto Galligani titolare della Casa del Gelato Albenga con l’aiuto della macchina multifunzione Trittico Executive Evo di Bravo S.p.A

Il concorso è nato nell'ambito dello Sherbeth Festival di Palermo nel 2008 e dedicato a Francesco Procopio Cutò che dalla sicilia si trasferì a Parigi dove fondò il più antico caffè di Parigi, chiamato Le Procope nel 1686.

Al concorso, come detto, hanno partecipato oltre 45gelaterie ma a vincere ex aequo due giapponesi: Satoshi Takada della gelateria “Risunomori” di Hokkaido con il suo eccentrico gusto “naghi” realizzato con tè matcha, miele di manuka con sentori di passito di Pantelleria e Taizo Shibano della gelateria “Malga Gelato” di Nonoichi con un sorbetto di ananas, sedano e mela.

Secondo classificato il Messico, con il gusto “me late il corazon” realizzato con cioccolato 64% e succo di lampone di Alfonso Jarero, il terso posto per lo  “stragianduia” di Stefano Ferrara del Pinguino Gelateria Naturale di Roma.

Una grande soddisfazione per Roberto il titolare della Gelateria che, nella sua carriera si è già aggiudicato molti ambiti premi e che, con il suo lavoro, che è anche la sua passione porta, attraverso il gelato il nome di Albenga in tutto il mondo.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium