/ Solidarietà

Solidarietà | mercoledì 11 ottobre 2017, 08:00

Perde la gamba in un incidente: "Da quel giorno la mia vita è cambiata, ma voglio continuare a 'correre'"

Proprio per questo la necessità di adeguate protesi e l'intervento di Gocce di Riso Onlus che con il progetto Feet for Life le ha acquistato un nuovo piede

Un incidente nel 1987 le ha cambiato la vita, da un giorno all’altro una ragazza esuberante e forte di 17 anni si è trovata senza una gamba.

Amputazione sopra il ginocchio e lì l’inizio del calvario. Prima la lotta per superare l’operazione, poi le dolorose medicazioni, quindi la fase del rifiuto seguita dall’accettazione e il ritorno alla vita, se possibile, ancora più forte di prima.

Una storia che dura 30 anni quella di Cinzia Denegri, mamma di un bambino di 9 anni, donna grintosa e dinamica che non si è mai arresa ad uno stile di vita “da disabile”, ma che, anche se senza una gamba, ha sempre voluto e vuole continuare ad avere una vita normale e “correre” dietro al suo bambino che come tutti i bambini vuole andare a fare passeggiate ed essere portato al mare.

“L’Asl ci fornisce la protesi, su questo vorrei essere chiara, ma credo che forse dovrebbero essere studiate meglio le varie situazioni, le esigenze di una ragazza sono diverse da quelle di una donna e ancora diverse da quelle di una persona anziane . Io voglio continuare a “correre” e, specie con un figlio, ho voglia e bisogno di camminare, il più possibile, normalmente. Fino a poco tempo fa ho avuto una protesi meccanica, ora è idraulica. Questo vuol dire che se prima dovevo “spingere” il movimento, adesso riesco a camminare meglio.” spiega Cinzia.

Da qui a poter camminare bene, certo mancherebbero ancora molti “passaggi”, ma lla vita può sempre riservare delle sorprese, a volte anche molto belle.

Un giorno Cinzia ha partecipato ad un evento di Gocce di Riso e da qui è nata l’amicizia e la vicinanza con l’associazione che ha deciso di aiutare questa mamma in difficoltà.

Come? Comprandole un piede.

“Operazione Feet for Life” sì, perché un piede può davvero cambiare la vita di una persona. Una protesi può migliorare molto la deambulazione e se l’Asl non le avrebbe passato il piede di ultima generazione ci ha pensato Gocce di Riso.

Racconta Francesca Furciniti di Gocce di Riso: “Abbiamo conosciuto Cinzia, la sua storia ci ha colpito e abbiamo visto la sua immensa voglia di vivere. Cinzia è una donna che lavora part time, deve pagare un affitto e stare dietro a suo figlio, abbiamo voluto aiutarla in questo ed ecco che ieri la abbiamo accompagnata a Genova per fare le “prove tecniche” alla PRo2Up di Genova per il suo piede. Con l’occasione abbiamo preso contatti con la Pro2Up e, se anche la nostra è una Onlus piccolina, non abbiamo neppure una sede, ci siamo dichiarati disponibili a cercare di fare del nostro meglio per aiutare persone in difficoltà”.

Per aiutare Cinzia e Gocce di Riso è stata organizzata una Cena Solidale il cui ricavato sarà utilizzato per sostenere le spese mediche per la protesi di mamma Cinzia che sarà presente alla serata-

Un Giropizza con offerta minima 15 euro organizzato per sabato 21 ottobre alle 19,30 pressoil Wine bar restaurant “Il Gusto” in via Rossello a Pietra Ligure. Prenotazione obbligatoria al numero 339 8080172 o 3474356508

 

 

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore