/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto 4+4 residente arredato 11 vani 177mq....

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | giovedì 12 ottobre 2017, 17:46

"Liberi tutti": una rassegna per parlare di bullismo. Domani a Spotorno il primo incontro

Un ciclo di incontri che proseguirà fino al 17 novembre presso la sala congressi Palace

Prende il via domani sera, venerdì 13 ottobre, alle ore 18 presso il centro congressi Palace di Spotorno, la rassegna di incontri intitolata “Liberi tutti” e incentrata sulle tematiche del bullismo e del cyberbullismo.

Maria Chiara Garofalo, ideatrice e coordinatrice dell’evento, intervisterà il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, autrice del libro “Cyberbullismo - la complicata vita sociale dei nostri figli iperconnessi”, che racconterà le sue riflessioni e proposte di azione riguardanti questo fenomeno. In rappresentanza dell’amministrazione comunale spotornese saranno presenti Maximiliano Magnone (consigliere delegato alle politiche giovanili), Davide Delbono (assessore ai servizi sociali) e Gian Luca Giudice (assessore alla cultura) che affronteranno la tematica dal punto di vista delle rispettive aree di competenza.

Quello di domani è il primo appuntamento di un ciclo di dibattiti che proseguiranno tutti i venerdì fino al 17 novembre (tranne l’incontro dell’11 novembre, che si svolgerà di sabato). Chi desiderasse maggiori informazioni può visitare la pagina facebook “Liberi tutti: oltre il bullismo”.

Il programma completo su Savonanews in questo articolo.

Gli incontri sono gratuiti (il percorso è patrocinato dal Comune di Spotorno) e rivolti ai giovani dai 12 anni in su, ai loro genitori ed a tutte le persone che hanno interesse personale e professionale verso queste tematiche.

A. Sg.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore