/ Savona

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Savona | giovedì 09 novembre 2017, 08:00

Savona, incontro universitari-Tpl, Presidente Strinati: "Verremo incontro alle esigenze degli studenti"

Gli studenti hanno esposto diverse problematiche come il taglio di una corsa, uno sconto sull'abbonamento mensile e la collaborazione per una creazione di una app di TPL

Savona, incontro universitari-Tpl, Presidente Strinati: "Verremo incontro alle esigenze degli studenti"

Nella Palazzina Branca al Campus Universitario di Savona ieri pomeriggio una rappresentanza degli studenti ha incontrato per un confronto il Presidente di Tpl Claudio Strinati e la vice Presidente del Trasporto Pubblico Locale nonchè Presidente di Spes l'ingegnere e prof.ssa Simona Sacone.

Il portavoce degli universitari Emanuele Cordano, studente della Facoltà di Scienze della Comunicazione, si è occupato di esporre le tematiche a Strinati iniziando con la problematica occorsa negli ultimi mesi sul taglio delle corse della Linea 4, passate da 3 a 2 ogni ora il quale ha creato disagi nel raggiungimento della stazione per gli studenti fuori sede con conseguenti perdite delle coincidenze, consigliando il ritorno della terza corsa soprattutto nella fascia oraria dalle 15 alle 17. E' stata sottolineata anche una mancanza negli orari serali che consentano ai ragazzi residenti al Campus di raggiungere il centro.

"Questo è un problema che dobbiamo risolvere - spiega il Presidente Strinati -per un anno abbiamo tenuto duro e non abbiamo tagliato ma purtroppo a causa di alcuni tagli di natura economica siamo stati costretti a farlo, la cultura va aiutata, cercherò di parlare con chi si occupa di stilare gli orari perorando la causa degli studenti, un'idea potrebbe essere l'istituzione di una navetta ad hoc, una specie di ToCampus o UniBus".

La seconda richiesta si è soffermata su una scontistica sull'abbonamento mensile dell'autobus, aumentato da 27 a 30 euro come il biglietto singolo passato da 1.30 euro a 1.50, ma in questo caso gli spiragli non sono positivi: "Ci siamo uniformati a una richiesta della Regione Liguria, non possiamo venirvi incontro in questo caso almeno che non vi siano enti esterni come può essere la stessa Università che si occupi dell'esigenza dello studente".

All'ultimo punto gli universitari si sono autoproposti nel miglioramento del servizio online o del sito di Tpl proponendo la creazione di una app tramite un bando di concorso. "Abbiamo una sezione informatica che si occupa di questa parte - prosegue Strinati - ma tutto ciò sarebbe di fattibile attuazione, idee fresche sono ben accette".

La prof.ssa Sacone ha proposto come "controfferta" agli studenti soprattutto del terzo anno di scienze della comunicazione un tirocinio per fare un'analisi dei dati sulla soddisfazione della clientela dei mezzi di trasporti. 

In conclusione il Presidente Tpl si è soffermato su un aspetto negativo, gli insulti coloriti rivolti da diversi studenti universitari a una donna autista proprio della linea 4 i quali hanno creato malumori proprio tra gli autisti.

 

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore