/ Curiosità

Spazio Annunci della tua città

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto transitorio non residente massimo 18 mesi...

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | lunedì 13 novembre 2017, 13:00

Una parata di zucche da record a Zuccarello (FOTO)

Esemplari in esposizione capaci di raggiungere fino a 80 kg di peso

80 kg, 26,2 kg, 22 kg: questi, solo per fare un esempio, sono i pesi raggiunti dalle prime tre zucche classificate nella “gara di zucche” che si è svolta ieri a Zuccarello.

La festa, inizialmente programmata per il 5 novembre, era stata rinviata per l’allerta meteo (allerta arancione, proprio come la zucca, per uno strano scherzo del destino!) e si è svolta ieri, domenica 12 novembre, in un clima rigido ma comunque piacevolissimo e godibile. L’evento sta crescendo ogni anno sempre di più, con tutti i numerosi parcheggi disponibili presi d’assalto e con un gran lavoro della Protezione Civile che ha saputo trovare un posto per tutti, rendendo la viabilità scorrevole e senza intoppi.

Ovviamente, nell’area ristoro, la zucca è stata indiscussa protagonista. Qualche esempio? Minestra di zucca (andata esaurita a tempo di record nonostante i grandi pentoloni che bollivano), vellutata di zucca, torte di zucca dolci e salate, torta di riso e zucca (e cogliamo l’occasione per un plauso alla gentilezza di tutti gli organizzatori, ribadendo che stavolta la torta di riso “non è finita”, al contrario di quello che dice la celebre battuta), panini impastati con la zucca e farciti con frittate, formaggi, hamburger, salsiccia, carne allo spiedo e molto altro.

Ma “non solo zucca”, si può affermare: nei vari stand gastronomici le eccellenze del territorio erano numerose. Anche qui citiamo solo qualche prodotto tra i tanti esposti, come le patate, i fagioli e i cavoli da coltura biologica locale, le immancabili caldarroste, salumi, formaggi e vini provenienti da diverse zone del Nord Ovest italiano, ma anche prelibatezze più esotiche, come il vasto assortimento di peperoncini da tutto il mondo.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore