/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | sabato 18 novembre 2017, 07:25

Ormai è braccio di ferro tra Forza Nuova e ANPI: nuovi striscioni del movimento di destra in varie zone di Savona

Le scritte vergate con bombolette spray sulle lenzuola attaccano la religione islamica, l'immigrazione e le teorie gender su "Genitore 1 e Genitore 2"

Ormai è braccio di ferro tra Forza Nuova e ANPI: nuovi striscioni del movimento di destra in varie zone di Savona

Forza Nuova torna all'attacco e, nonostante le prese di posizione nei confronti del movimento manifestate a seguito del Blitz della scorsa settimana, i militanti tornano nella sede dell'ANPI per ribadire il loro pensiero: "L'Anpi è aperta ai danni degli ITALIANI. Le sedi devono chiudere", affermano gli attivisti. 

"Precedentemente ci hanno accusati di aver minacciato, chi non si sa, ribadiamo che noi non siamo né neofascisti né neonazisti, nè tantomeno nostalgici. Evidentemente a tali persone piace campare rincorrendo fantasmi, dopo che sono passati più di 70 anni dalla fine della guerra.

Ora come ora nel nostro paese non è tempo di apologie per rincorrere le poltrone. Come da Costituzione Italiana siamo liberi di esprimere le nostre idee".

Striscioni anche nei pressi della Moschea di via Aglietto. Affermano da Forza Nuova: "Continuiamo a ribadire che non è una religione di pace che non esiste un Ilsam moderato. La Moschea è un luogo che alimenta odio nei confronti dei Cristiani. Basta alle Moschee cladestine per addestrare future cellule dormiemti pronte ad agire. Chiudiamo questi luoghi di culto per tutelare la nostra cultura". 

Ma il blitz ha voluto essere ancora più incisivo e toccare altri argomenti: ecco, infatti, che Forza Nuova ha affisso striscioni anche nei pressi della chiesa in Piazza dei Martiri a Savona. "Vogliamo in questo modo ribadire la necessità di tutelare la nostra cultura e le nostre origini Cristiane. La famiglia è composta da padre,madre e figli come natura vuole e non genitore 1 o genitore 2. No campagna gender."

Infine ultimo striscione apparso sotto la Torretta: "Vogliamo ribadire il concetto di rimpatriare immediatamente chi non ha diritto a rimanere in Italia. ITALIA agli ITALIANI. Lavoro, casa e dignità. Poi ci occuperemo degli africani a casa loro. Basta invasione sul nostro territorio", affermano.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore