/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | sabato 18 novembre 2017, 16:48

Rifondazione Comunista commenta con ironia "Gli errori grammaticali degli eroici fascisti di Savona"

Il PRC: "La storia ha messo a tacere il nazifascismo e non deve essere riscritta"

Fabrizio Ferraro, Segretario Provinciale Rifondazione Comunista, e Alberto Sguerso, Segretario PRC circolo "Silvia Poggi" di Savona, commentano i recenti gesti messi in atto da Forza Nuova: "Continuano le provocazioni di Forza Nuova a Savona. Anche questa volta, non avendo il coraggio di mostrarsi alla luce del sole, approfittano del buio della notte per appendere ridicoli striscioni inneggianti all'odio religioso verso la comunità islamica, e lanciando una sfida alla società: la loro voce non verrà mai messa a tacere.

Premesso che per la seconda volta consecutiva gli "eroici fascisti" sono riusciti a commettere errori lessicali (tra ce e c'è la differenza è evidente, alla faccia del motto "libro e moschetto, fascista perfetto"), oltre ad aver citato un evento storico come la battaglia di Lepanto che di religioso non aveva nulla, facciamo notare che non noi oggi, bensì la Storia ha messo a tacere il nazifascimo, e questa non verrà riscritta da energumeni ignoranti e provocatori.

Ancora una volta esprimiamo solidarietà alla comunità musulmana di Savona e all'Anpi. Noi e tutti gli antifascisti saremo sempre al loro fianco".

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore