/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto 4+4 residente arredato 11 vani 177mq....

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 21 novembre 2017, 13:20

Savona celebra la Giornata nazionale dell'albero con i bambini delle scuole

Sono stati piantati nuovi alberi nella parte lato mare dei giardini di Piazza del Popolo, un segnale forte che si è dato anche alla zona. Il sindaco Caprioglio: "Vogliamo restituire la piazza ai cittadini"

Una mattinata di festa in Piazza del Popolo, in mezzo ai curiosi bambini delle scuole, per la “Festa dell’albero” organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con i Lions Club Savona Priamar e Savona Torretta e dall’associazione “Guardami negli occhi”.

Sono stati piantati nuovi alberi, prevalentemente tigli, nella parte lato mare dei giardini di Piazza del Popolo, un segnale forte che si è dato anche alla zona, dopo l’organizzazione della castagnata di qualche settimana fa.

L’Associazione “Guardami negli occhi” si è occupata di realizzare i cartelli descrittivi che spiegano le caratteristiche degli alberi sia in italiano che in inglese

"Oggi abbiamo voluto celebrare in questo modo festoso il 21 novembre, la Giornata nazionale dell'albero con i bambini - ha dichiarato il sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio - perché è giusto che loro si prendano cura del verde e della loro città: ho detto loro che nei prossimi giorni dovranno passare a controllare se questi alberi piantati stanno crescendo bene, se nessuno farà male agli alberi, perché loro sono un po' i custodi di questi primi alberi che abbiamo piantato. Poi tra vent'anni, quando gireranno magari portando per mano i loro figli, potranno raccontare di averli messi loro a dimora".

Il sindaco ha poi fatto il punto sulla situazione relativa al punteruolo rosso, vera e propria minaccia per le palme della città:

"La situazione purtroppo non è rosea nella nostra città come in tutta la Liguria. Si è aspettato troppo tempo, bisognava intervenire prima: noi appena ci siamo insediati abbiamo saputo del problema e ci siamo immediatamente attivati per mettere in sicurezza le palme non ancora colpite dal punteruolo rosso. Come? Anche attraverso un'ordinanza sindacale, che ho messo affinché tutti i privati che hanno nei loro giardini delle palme le controllassero e se risultavano affette da punteruolo rosso le abbattessero perché dobbiamo assolutamente cercare di limitare l'infestazione alle altre palme".

Nel corso della mattinata, i bambini delle scuole hanno rivolto alla Caprioglio una domanda sul suo compenso:

"Ho detto quanto guadagno, che però mi sono ridotta abbastanza l'indennità e che poi i viaggi che faccio, vedi l'ultimo a Boston, me li pago tutti di tasca mia come fanno tutti gli assessori e come fa l'addetto stampa: insomma una grande spending review da parte di tutta l'amministrazione comunale".

In conclusione l'annuncio di un intervento per risolvere le problematiche di piazza del Popolo:

"C'è in progetto di mettere qui delle strutture sportive per i ragazzi, per gli adulti e anche per gli anziani. Dopodiché stiamo facendo un grande lavoro in sinergia con gli altri comitati, cercando di lavorare insieme organizzando ogni mese un evento: vogliamo restituire la piazza ai cittadini".

Anche l'assessore Pietro Santi era presente alle celebrazioni. Ecco il suo intervento ai microfoni del nostro inviato:

"É vero, piazza del Popolo aveva veramente bisogno di questo intervento. Non solo dal punto di vista botanico, ma anche dal punto di vista di una presenza forte delle istituzioni: credo abbiamo raggiunto entrambi gli obiettivi che ci eravamo proposti come amministrazione comunale".

Anche l'assessore ha poi espresso il suo pensiero sulla problematica del punteruolo rosso:

"Questa purtroppo è una disgrazia veramente grande, che non ha colpito solo Savona ma l'intero paese. Noi siamo sul pezzo, siamo attenti, abbiamo investito parecchi soldi per la prevenzione e cerchiamo di andare avanti".

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore