/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto 4+4 residente arredato 11 vani 177mq....

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | venerdì 24 novembre 2017, 15:12

Gli studenti cairesi premiati a Genova nell'ambito di "Enel Play Energy"

Si è svolta in occasione della Smart Week di Genova la premiazione regionale di PlayEnergy, il concorso che Enel promuove nelle scuole di ogni ordine e grado in Italia e in altri 9 paesi. Grande trionfo per le idee dedicate ai temi della sostenibilità e dell’innovazione

l ragazzi dell’Istituto Tecnico Tecnologico Galileo Ferraris di Cairo Montenotte (SV)

Anche quest’anno centinaia di ragazzi, protagonisti del cambiamento e liberi di immaginare un futuro energetico sostenibile, hanno raccontato storie in cui le scuole sono 100% green alimentate da energie rinnovabili, le città sono sempre più smart per contrastare il cambiamento climatico e la mobilità diventa elettrica. Stiamo parlando di Enel PlayEnergy, il concorso che l’azienda dedica alle scuole di ogni ordine e grado in Italia e in altri 9 paesi e che vede ogni anno migliaia di ragazzi confrontarsi con i temi di energia, innovazione e sostenibilità.

La premiazione, avvenuta alla presenza delle Istituzioni del territorio e dei rappresentanti del Gruppo Enel, si è svolta questo pomeriggio durante un’occasione speciale, la Smart Week di Genova, che ben rappresenta i valori di Enel PlayEnergy. Si tratta infatti di una settimana fitta di eventi ed iniziative interamente dedicati allo sviluppo di città intelligenti, sostenibili e a misura d’uomo. I progetti premiati per l’edizione 2016 - 2017 sono stati selezionati nel mese di ottobre dalla giuria regionale di Genova, composta da rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Regionale, dell’assessorato all’Istruzione Regione Liguria, oltre che dai “tutor Enel” e dai colleghi degli Affari Istituzionali Area nord, che hanno seguito gli studenti nelle loro “avventure energetiche” durante l’anno scolastico,

Per la categoria Scuola Primaria la giuria ha premiato la classe III A della scuola primaria di Montesignano Genova con il lavoro “Il clima Cambia la vita resta”, in cui i ragazzi, attraverso un originale brano rap e una storia a fumetti, hanno raccontato come contrastare il cambiamento climatico, immaginando un futuro all’insegna delle Smart City, della salvaguardia delle risorse energetiche e dell’attenzione alla raccolta differenziata dei rifiuti.

Per la Scuola Secondaria di 1°grado il premio è stato assegnato alla classe II C dell’Istituto Galeazzo Alessi IC Pegli di Genova Pegli con il progetto “La scuola che vorrei” in cui i ragazzi hanno ideato un edificio scolastico innovativo e virtuoso all’insegna del risparmio energetico e del rispetto dell’ambiente.

Per la Scuola Secondaria di 2° grado la giuria ha premiato l’Istituto Tecnico Tecnologico I.S.S. Galileo Ferraris di Cairo Montenotte (SV) con il lavoro “I’m smart and u?” interamente dedicato alle Smart City. Proposte tecniche, ma soprattutto educative e culturali, per realizzare le città del futuro. Spazi urbani con una elevata qualità della vita, dove esiste un rapporto di cooperazione tra cittadini, istituzioni, mondo dell'economia e dei servizi e dove il rispetto per l’ambiente rappresenti una priorità.

La Giuria ha inoltre assegnato 2 menzioni speciali a progetti che si sono distinti per la loro originalità. Hanno ricevuto il titolo le Scuole Secondarie di Secondo grado:“Liceo Scientifico Economico Sociale Luigi Lanfranconi” di Genova con il progetto “La mobilità elettrica” e l’istituto “Giancardi-Galilei-Aicardi” di Alassio (SV) con il lavoro “La riqualifica del parco urbano. Enel Smart City”.

Sia i vincitori che i menzionati avranno accesso alla finale italiana, che si terrà a Roma nei prossimi mesi e potranno così sfidarsi con i “campioni” delle altre regioni per il titolo nazionale.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore