/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 06 dicembre 2017, 09:18

Albenga, entra nel vivo il progetto europeo di valorizzazione dell’eredità spirituale di San Martino

Sabato 25 novembre è stato organizzato presso Palazzo Scotto Niccolari il primo workshop con i rappresentanti della comunità locale (Local Stakeholders Platform – LSP)

Albenga, entra nel vivo il progetto europeo di valorizzazione dell’eredità spirituale di San Martino

 

Dopo la celebrazione di San Martino nel fine settimana dell’11 e 12 novembre scorso, sabato 25 novembre è stato organizzato presso Palazzo Scotto Niccolari il primo workshop con i rappresentanti della comunità locale (Local Stakeholders Platform – LSP).

L’incontro, al quale hanno partecipato una trentina di cittadini individuati nel tessuto sociale e produttivo ingauno, rappresenta il primo passo del percorso che il team di progetto intende compiere insieme alla comunità locale per arrivare allo sviluppo di una strategia condivisa per la valorizzazione dell’eredità spirituale di San Martino e del patrimonio culturale inguano, che possa fare da volano anche allo sviluppo della comunità ed economia locali. Nel corso del workshop sono state presentati gli obiettivi e le attività progettuali, congiuntamente alle modalità di coinvolgimento dei rappresentanti della comunità locale (stakeholder) nell’individuazione delle tematiche da porre al centro della strategia di sviluppo locale e delle azioni pilota da implementare sul territorio.

Il processo di co-decisione tra il team di progetto ed il gruppo degli stakeholder si protrarrà per i prossimi due anni mezzo e si avvarrà della collaborazione di Mattia Righello, una figura intermedia, il Change Driver (letteralmente ‘motore del cambiamento’), che avrà la funzione di raccordo tra la comunità locale ed i team di progetto locale e transnazionale.

L’incontro è stato un’occasione per riflettere sul contributo che ognuno potrà dare allo sviluppo del percorso partecipato, sulle istanze che potranno essere rappresentate nel gruppo di lavoro e sui settori economici e non che potranno essere posti al centro dell’azione progettuale e della strategia complessiva che risulterà anche dalle attività transnazionali.

Il clima positivo nel quale si è svolto l’incontro, il ruolo essenziale degli stakeholder nello sviluppo di attività rilevanti per il territorio, l’occasione di entrare nel circuito virtuoso dei progetti finanziati dall’Unione europea sono stati al centro dell’intervento fatto dal Sindaco Giorgio Cangiano, che ha partecipato all’incontro insieme all’assessore a cultura e turismo Alberto Passino e alla consigliera delegata ai Fondi Europei Eleonora Molineris.

A partire dal prossimo workshop, programmato per gennaio 2018, il Change Driver (coadiuvato dal team di progetto) ed i rappresentanti della comunità locale avvieranno le attività laboratoriali per individuare le aree tematiche su cui concentrare la strategia di sviluppo per il Comune di Albenga che, congiuntamente a quelle che svilupperanno i gruppi di stakeholder attivati dagli altri partner del progetto, andrà a comporre il “Modello di valorizzazione del patrimonio culturale creato dalla comunità” (Community-sourced CH Valorisation Model) replicabile in qualsiasi città dell’Europa centrale che abbia un profilo ed ambizioni simili a quelle delle città che partecipano al progetto NPA. 

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium