/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto 4+4 residente arredato 11 vani 177mq....

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 06 dicembre 2017, 11:49

Approvato il nuovo regolamento della Consulta Femminile provinciale per le pari opportunità

Di Padova: "Nonostante la difficile situazione della Provincia riteniamo che il tema delle pari opportunità, e della partecipazione femminile alla vita pubblica, sia estremamente rilevante e vada affrontato a trecentosessanta gradi con le iniziative che la Consulta stessa vorrà promuovere in questa sua veste rinnovata”

 

Il Consiglio di Palazzo Nervi ha approvato, nel corso della seduta di martedì 5 dicembre, il nuovo regolamento della Consulta Femminile provinciale per le pari opportunità. La Consulta Femminile è un organo istituito presso il Consiglio Provinciale, senza costi a carico del bilancio dell'Ente, che se ne avvale in base ad apposito regolamento ogni volta vengano posti in essere, atti e provvedimenti che rivestono particolare importanza specialmente per quanto riguarda la condizione femminile.

“In vista delle nuove elezioni di questo organo della Provincia, e in un'ottica di un suo rilancio, abbiamo rivisto il regolamento rendendo più agile la Consulta Femminile - dichiara il consigliere con delega alle pari opportunità Elisa Di Padova -. Una riorganizzazione che prevede di fatto la diminuzione delle nomine politiche, bilanciata con l'attuale numero di consiglieri presenti attualmente in Consiglio, la semplificazione delle sue funzioni e la possibilità di accesso ad altre realtà di entrare a far parte della Consulta.

Nonostante la difficile situazione della Provincia riteniamo che il tema delle pari opportunità, e della partecipazione femminile alla vita pubblica, sia estremamente rilevante e vada affrontato a trecentosessanta gradi con le iniziative che la Consulta stessa vorrà promuovere in questa sua veste rinnovata.”

Nei prossimi giorni dal portale istituzionale della Provincia di Savona si potrà scaricare un avviso per tutte le Associazioni del territorio che vorranno aderire alla Consulta Femminile.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore