/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto 4+4 residente arredato 11 vani 177mq....

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | giovedì 07 dicembre 2017, 09:58

Emergenza ghiaccio sulle strade provinciali, Vaccarezza: "Giusto che il cittadino si lamenti, scorretto che l'amministratore locale faccia polemica"

"Il colpevole di questa situazione è il Governo che ha depotenziato le provincie lasciando però a questo Ente competenze fondamentali come le scuole e anche la manutenzione delle strade provinciali”

 

Provincie con competenze, ma senza soldi e la neve diventa vera e propria emergenza nel territorio. La prima nevicata ha creato non poche difficoltà in Liguria ed in particolare in Val Bormida e, adesso, si teme per una seconda ondata di maltempo ed un nuovo drastico calo delle temperature che potrebbe ricreare la situazione verificatasi lo scorso fine settimana. Non solo neve ma anche ghiaccio e pioggia che hanno attenuato l'azione del sale sulle strade.

Se molti sindaci hanno cercato di attrezzarsi al meglio e “fare squadra” per affrontare l'emergenza (vedi il sindaco di Calizzano) non sono mancate anche le polemiche e la ricerca delle responsabilità.

Il botta e risposta tra il consigliere regionale Angelo Vaccarezza ed il sindaco di Bardineto Franca Mattiauda ne è un esempio (vedi articolo).

Sul punto ribadisce il consigliere Vaccarezza: “Nei giorni scorsi molto si è scritto e molto si è detto su quanto avvenuto durante la grande nevicata e gelata che ha interessato la Liguria. Credo che però alcune precisazioni siano da fare e ribadire. Se c'è qualcuno ad avere ragione è il cittadino, coloro che hanno vissuto una serie di disagi e disservizi. Bisogna essere onesti, la macchina dei soccorsi si è messa in moto con lentezza e non con grande efficacia nelle prime ore. Sarebbe però ingiusto cercare di individuare un colpevole. Il colpevole di questa situazione è il Governo che ha depotenziato le provincie lasciando però a questo Ente competenze fondamentali come le scuole e anche la manutenzione delle strade provinciali”.

Continua: “L'ente provincia di Savona non ha ancora oggi un bilancio nonostante l'assenza di un bilancio che certo non ha fatto per volontà sua ma per le scellerate politiche che lo hanno reso un Ente di secondo grado è risuscito lo stesso a bandire un appalto neve”. 

“Giusto quindi che il cittadino si lamenti, ingiusto che l'amministratore locale faccia polemica. Spero che il prossimo Governo cambierà politica sugli enti locali, la Regione sta facendo molto di più di quello che è il suo compito a favore di provincie e Comuni, credo sia il momento di fare sistema nell'interesse del cittadino”. La polemica di chi vivendo nell'ombra cerca un raggio di sole ai danni degli altri non interessa” conclude Vaccarezza. 

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore