/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | giovedì 07 dicembre 2017, 15:30

Piano sociosanitario, Vaccarezza: "Ingiusto il pregiudizio da chi della sanità ligure è stato il male peggiore"

"Le opinioni sono tutte valide, però credo che ci siano dei fatti all'interno del piano sanitario che non possono essere contestati"

Piano sociosanitario, Vaccarezza: "Ingiusto il pregiudizio da chi della sanità ligure è stato il male peggiore"

 

Entra in vigore il nuovo Piano sociosanitario 2017-2019, salvi i pronto soccorso di Cairo Montenotte, riconosciuto anche ospedale di area disagiata, quello di Albenga e salvo il Dea di II livello di Pietra Ligure.

Afferma Angelo Vaccarezza: “Le opinioni sono tutte valide, però credo che ci siano dei fatti all'interno del piano sanitario che non possono essere contestati. Noi veniamo da 10 anni di gestione del Partito Democratico che in modo particolare in provincia di Savona situazione che io conosco bene ha portato via una valanga di servizi. Ha chiuso il pronto soccorso di Albenga, ha chiuso il pronto soccorso di Cairo Montenotte, ha deaziendalizzato il Santa Corona mettendo a rischio il Dea di II livello”.

Quali allora le novità di questo piano? Spiega Vaccarezza: "Questo piano dice esattamente il contrario di quel che è stato fatto negli ultimi 10 anni. Tornerà il pronto soccorso ad Albenga e a Cairo che avendo il riconoscimento di ospedale di area disagiata vedrà anche l'inserimento di altri servizi, quelli che sono previsti all'interno di questo riconoscimento e il Dea di II livello viene garantito”.

Continua Vaccarezza: “Questo è l'aspetto sanitario che è importante perché è la controtendenza rispetto agli anni precedenti, non toglie nulla ed anzi aumenta l'offerta sanitaria in tutta la nostra regione. Poi c'è l'aspetto sociale. C'è la presa in carico del paziente come utente sia dal punto di vista sanitario che dal punto di vista sociale e c'è l'integrazione con i servizi del territorio”.

Conclude il consigliere regionale Angelo Vaccarezza: “E' un buon piano, mi verrebbe da dire è un ottimo piano, certo la critica è, ma alcuni di questi servizi verranno erogati al cittadino da parte di un privato. Ma il cittadino cosa avrà? Avrà i servizi gratuiti come deve averli, avrà servizi di qualità e una quantità di servizi superiori e la sanità ligure in generale risparmierà perché l'obiettivo della nostra legislatura è arrivare con il pareggio dei conti della sanità alla fine del nostro quinquennio. Certo è una scommessa, ci mettiamo alla prova da soli, vedremo i risultati, su quelli saremo giudicati, però il pregiudizio di questi giorni fatto da chi, in particolare il Pd, della sanità ligure è stato il male peggiore, è veramente ingiusto”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore