/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | giovedì 14 dicembre 2017, 09:42

Emma Enrico scomparsa a 3 anni a causa di un neuroblastoma. Papà Marco: "Domenica uno spettacolo per raccogliere fondi per il Gaslini"

"Lo scorso anno Emma ha assistito alla recita. Avrebbe voluto partecipare. Domenica a San Giorgio lei sarà con noi"

“Emma ha vissuto la sua vita intensamente ed anche se aveva solo 3 anni quando se ne è andata per un neuroblastoma che non le ha lasciato scampo, lei continua ad essere accanto a noi e ci da la forza per lottare” una forza che si può intuire dalle parole ed ancor più dal tono di voce di questo papà che parla con amore della figlia recentemente scomparsa.

Emma Enrico aveva 3 anni quando una diagnosi impietosa è arrivata come un fulmine a ciel sereno strappandola in breve tempo all’affetto dei suoi genitori che, da questo grave lutto hanno, però voluto risollevarsi con forza e determinazione facendo qualcosa per la lotta contro queste terribili malattie.

Questo l’intento che ha spinto questa famiglia a fondare la Onlus “Emma Enrico il cielo nei tuoi occhi” che si pone 3 obiettivi principali:

raccogliere fondi per la lotta al neuroblastoma;

informare le famiglie circa questa terribile malattia;

dare un aiuto spirituale a chi si trova a dover affrontare una simile situazione.

Racconta Marco, il papà di Emma: “Ogni cosa ci parla di Emma e noi crediamo che sia proprio questo a darci la forza di voler lottare e fare qualcosa per aiutare gli altri. Io e mia moglie abbiamo deciso di fondare questa Onlus alla quale dedichiamo molto tempo e lo facciamo intanto per raccogliere fondi per la ricerca, indispensabile per poter combattere contro queste malattie, ma vogliamo anche informare le famiglie. Quando mia figlia ha iniziato a zoppicare noi non avevamo minimamente idea di quali potessero essere le cause e quando ci hanno detto “neuroblastoma” non sapevamo che cosa fosse e cosa comportasse. Questo non deve più accadere a nessuno. Infine con l’aiuto di Mons. Brancaleone vorremmo dare un supporto spirituale a chi si trova a dover affrontare quello che abbiamo passato noi. In quei momenti il primo sguardo è naturalmente rivolto ai medici il secondo al cielo”.

Domenica 17 dicembre a San Giorgio d’Albenga presso il salone della scuola  dell’infanzia i bambini dell’asilo San Giorgio, di quelli dell’asilo di Bastia, delle scuole elementari Campochiesa e della scuola del Carenda porteranno in scena “Cantando il Natale” sarà una occasione per presentare la Onlus alla presenza del Prof. Garaventa del Gaslini di Genova, di psicologi e medici che, con l’occasione parleranno dell’importanza della ricerca.

Durante il pomeriggio (l’inizio dello spettacolo è previsto alle ore 16,00) verranno raccolti fondi che verranno interamente devoluti al Gaslini.

Conclude Marco Enrico: “Emma lo scorso anno ha visto la recita dei bambini di San Giorgio e avrebbe tanto voluto cantare con loro. Domenica lei ci sarà e “canterà”, per questo abbiamo scelto di presentare l’associazione proprio in questa occasione e speriamo di poter organizzare molti altri eventi per poter continuare la raccolta fondi per il Gaslini”.

Appuntamento domenica 17 dicembre alle ore 16,00 presso il salone San Giorgio ad Albenga con Cantando il Natale. 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore