/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | giovedì 14 dicembre 2017, 09:45

Savona: attacco di Danilo Bruno: "Toti arriva per mediare i contrasti di un centrodestra inesistente?"

"Perche’ la sindaca non ammette il proprio completo fallimento e non se ne va evitandoci di finire annegati nel cemento e nel bitume?"

"Il Presidente della Regione Toti è stato a Savona per comprare il torrone alle fiera di Santa Lucia? No, come al solito, è venuto per rattoppare una maggioranza, che non è in grado di decidere nulla a parte mettere crocifissi nella sala consiliare e poco più" afferma Danilo Bruno dei verdi savonesi.

"Nel caso però avesse potuto fare un giro della Fiera di Santa Lucia noi verdi ci saremmo permessi di dargli alcuni consigli:

a) in primo luogo avrebbe potuto chiedere alle persone in fiera e che sono pure presenti al mercato del lunedì quale sia il grado di soddisfazione di una giunta, che pianifica lo spostamento del mercato e poi “cambia tutto” senza spiegare cosa intenda fare , come voglia cambiare la situazione e dove ubicare il mercato civico;

b) Poi Toti sarebbe potuto andare in darsena o lungo corso Ricci e verificare gli appartamenti invenduti per cui magari varrebbe la pena di bloccare tutti i  progetti di incremento del cemento in città per giungere ad una considerazione: fermare ogni futuro progetto edilizio modificando in tal senso il Piano Urbanistico Comunale (PUC) allo scopo di favorire la riqualificazione del patrimonio esistente, la edilizia economica popolare e il social housing;

c) Indi sarebbe potuto andare a vedere i fiumi,il santuario di Savona ,il torrente Molinero e farci sapere lo stato di attuazione del piano di bacino oltre a organizzare una manutenzione del territorio, dei boschi e soprattutto avviare una politica di scoperta e valorizzazione del bosco di Savona e delle sue cascine. A tale proposito gli rammentiamo che esiste già un progetto elaborato dalla Giunta Marengo negli anni ottanta -novanta del secolo scorso;

d) Poi avrebbe potuto guardarsi intorno e chiedere alla Sindaca, al vicesindaco e all’assessore Santi perche’ Savona sia sempre piu’ sporca e perche’,invece di continuare una sorta di “guerrilla” contro l’azienda ATA, non si avvia la raccolta differenziata spinta porta a porta, la riduzione e il riuso dei rifiuti;

e) Infine sarebbe potuto andare con la sindaca al Priamar e chiedersi perche’ il museo archeologico debba vivere senza un contributo pubblico e quello Pertini-Cuneo sia aperto solo due ore alla settimana mentre Villa Zanelli e il museo della ceramica sembrano avviati ad una progressiva privatizzazione" spiega Bruno. 

"A questo punto si gusti pure il suo torrone e mediti solo su un punto ma perche’ deve sempre venire a mediare i contrasti di un centrodestra inesistente? Perche’ la sindaca non ammette il proprio completo fallimento e non se ne va evitandoci di finire annegati nel cemento e nel bitume?" conclude Bruno. 

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore